Come combattere l'influenza con i farmaci da banco

Guida Guida

Ecco le tipologie di farmaci da banco utili per affrontare malanni di stagione e influenza secondo l'Anifa.

L'influenza è una patologia molto frequente e tipica dei mesi invernali. Nonostante la prevenzione attraverso l'alimentazione e un eventuale vaccino, può succedere di ammalarsi. In questi casi è molto importante correre ai ripari e curarsi perché un'influenza trascurata può portare a patologie più gravi. 

Ma come si manifesta l'influenza? Febbre alta (oltre i 38 gradi) dolori articolari o muscolari, sintomi respiratori come tosse, congestione nasale, mal di gola, secrezione nasale sono solo alcuni dei sintomi più comuni.

Per essere classificata come influenza, tre dei descritti sintomi devono presentarsi contemporaneamente, altrimenti si parla di semplice sindrome parainfluenzale.

Per combattere l’influenza e i principali disturbi ad essa legati, l’Anifa (Associazione nazionale dell’industria farmaceutica dell’automedicazione) ha stilato un'elenco di farmaci da banco da poter adoperare all'occorrenza. Scopriamo di più.

  • Mal di gola: sono ottimi i colluttori anti congestionanti o antisettici  ma anche pastiglie da sciogliere in bocca a base di sostanze disinfettanti (clorexidina, cetilipiridinio, benzidamina, dequalinio)
  • Tosse secca: sedativi a base di destrometorfano, dropropizina, cloperastina
  • Tosse grassa: fluidificanti come gli espettoranti (guaifenesina) e i mucolitici (carbocisteina, acetilcisteina, bromexina, ambroxolo)
  • Dolori muscolari: paracetamolo o acido acetilsalicilico, ibuprofene, dicoflenac, naprossene, ketoprofene
  • Gocciolamento nasale, starnuti, congiuntivite: antistaminici (desclorfeniramina, clorfenamina, feniramina)
  • Naso chiuso: spray nasali che contengono vasocostrittori (efedrina, fenilefrina, xilometazolina, nafazolina, oximetazolina, pseudofedrina)
  • Disturbi intestinali: antidiarroici come le polveri assorbenti (caolino e sub gallato i bismuto), inibitori della motilità intestinale quale la loperamide (controindicata nei bambini), fermenti lattici)

Foto © Halfpoint - Fotolia.com

 

I farmaci da banco sono contrassegnati dal bollino rosso e sono senza obbligo di ricetta ma è sempre importante chiedere e seguire le indicazioni del proprio medico curante.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI