Come curarsi con le piante: i benefici del rosmarino

Guida Guida

Il rosmarino è molto usato in cucina ma è utile anche per rinforzare la vista e nutrire il cuoio capelluto. Scoprite tutti i benefici e come utilizzarlo

Usato in cucina per il suo aroma e nei giardini come pianta ornamentale, il rosmarino ha anche molte proprietà terapeutiche.

Ecco come curarsi con i benefici del rosmarino 

  • In fitoterapia è usato come stimolante delle funzioni nervose e per i suoi effetti antinfiammatori e antireumatici.
  • Stimola inoltre, le funzioni biliari e favorisce la digestione.
  • I suoi estratti sono utilizzati anche per contrastare le calvizie perché hanno la capacità di stimolare il follicolo dei capelli e la circolazione nel cuoio capelluto.
  • Secondo uno studio americano, il rosmarino aiuterebbe anche a contrastare i disturbi degenerativi della retina grazie all’acido carnosico nella pianta contenuto che, attiverebbe enzimi antiossidanti protettivi nei confronti della retina.
  • Contro stanchezza, stress e cefalea si possono bere due o tre tazze di infuso di rosmarino. Si prepara versando una tazza di acqua calda su un cucchiaino di foglie spezzettate. Si lascia in infusione per alcuni minuti, si filtra ed è pronto.
  • Contro i dolori reumatici e muscolari si possono fare dei massaggi con due gocce di olio essenziale di rosmarino sciolte in un cucchiaio di olio di mandorle dolci.

Photo credit: © margo555 - Fotolia.com

Il rosmarino è un arbusto sempreverde che cresce spontaneamente nell’area mediterranea, specie nelle regioni a clima arido. Le sue foglie sono aromatiche, sottili e coriacee e tra marzo e ottobre, produce fiorellini di colore lilla o azzurro (raramente bianchi). Quando è fresco ha foglie verde scuro e turgide e se sfregato emana il caratteristico aroma. Leggete come coltivare il rosmarino

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI