Come conoscere ed affrontare la menopausa

Guida Guida

Per affrontare con serenità i sintomi della menopausa occorre un’alimentazione e uno stile di vita corretto: vediamo cosa fare e cosa mangiare.

Ogni donna va in menopausa ad età diverse: ci sono donne che hanno una menopausa precoce, anche dai 38 anni in su, a seguito di traumi o per predisposizione genetica. Altre donne che raggiungono la menopausa dai 45-48 anni in su.

La menopausa è un periodo della vita della donna in cui nel corpo accadono molti cambiamenti.

Il ciclo mestruale lentamente e poi definitivamente si blocca e l’utero non assolve più alla sua funzione fondamentale di proteggere con gli ormoni il corpo femminile.  Estrogeni e progesterone, i principali ormoni prodotti dall’utero, infatti, sono protettivi per le ossa, per la circolazione e per molte funzioni vitali dell’organismo.

Ma cosa succede al corpo della donna in seguito alla menopausa o nel periodo immediatamente precedente ad essa? 

Aumento di peso, difficoltà digestive, problemi di circolazione e problemi alle ossa solo solo alcuni degli inconvenienti che sopraggiungono con l'arrivo della menopausa.

Per contrastare l'aumento di peso, che molte donne vivono sempre con una certa ansia, è possibile agire sull'alimentazione, rendendola più equilibrata: è bene quindi ridurre il consumo di tutti quei cibi che il nostro corpo fa fatica a smaltire.

Cibi grassi, carboidrati come pane, pasta e zuccheri raffinati, alcolici, carne rossa, formaggi e salumi sono i potenziali nemici della donna in menopausa.

Ovviamente non è necessario rinunciare a questi alimenti: è sufficiente limitarne il consumo.

Per contrastrare, invece, la comparsa dell'osteoporosi, è fondamentale non avere carenze di calcio, che è possibile assumere attraverso le verdure, l'acqua e il latte.

Tuttavia uno dei problemi che più affligge le donne in menopausa sono senza dubbio le classiche vampate di calore, la tendenza alla depressione e l'ipertensione. Per tenere sotto controllo la pressione (e la ritenzione idrica) è bene non esagerare con il sale; le vampate, invece, si combattono assumendo (sotto controllo medico) fitoterapici come la soia, ricchi di fitoestrogeni, utili anche per contrastare la depressione.

L'alimentazione, inoltre, può diventare nostra alleata: non facciamoci mancare i frutti rossi (ricchi di isoflavoni e antioissidanti), l'uva nera (ricca di vitamina C), la frutta secca (ricca di magnesio e zinco), i mirtilli (che favoriscono la circolazione) e le tisane di tarassaco, equiseto e pilo sella.

Nella corretta gestione della menopausa è inoltre fondamentale svolgere dell'attività fisica: muoversi ogni giorno per almeno un’ora è meglio di qualsiasi farmaco, aiuta il metabolismo a bruciare calorie, il corpo a depurarsi e a mantenere sotto controllo il peso e a rinforzare le ossa.

Foto © Peter Atkins - Fotolia.com

Attenzione alla frutta secca

La frutta secca come mandorle, noci e pistacchi ha un alto contenuto di vitamina E, zinco, magnesio. Sono tutte sostanze che fanno benissimo a pelle e capelli, preservandone la qualità anche nel periodo della menopausa. Attenzione però a non eccedere: ne bastano cinque o sei al giorno: la frutta secca è tra gli alimenti più calorici in circolazione e quindi può favorire un aumento di peso indesiderato.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI