Come migliorare la memoria e la vista sin da piccoli

Guida Guida

Per migliorare la memoria e la vista sin da piccoli basta semplicemente mangiare un po’ meno e mangiare le cose giuste. Ecco cosa è emerso dalle ultime scoperte scientifiche.

Mangiare sano fa bene al cervello e alla vista. Potenzia le capacità mnemoniche e visive. Ecco cosa è emerso dagli ultimi studi scientifici riportati dal Corriere della sera. Si tratta di uno studio del Cnr e della Normale di Pisa pubblicato sulla rivista Nature Communication. Si è scoperto, in pratica, che alimentando le cavie un giorno si e un giorno no, sia la vista che la memoria aumentano.

Secondo le ultime scoperte ci sarebbe una relazione precisa tra la plasticità del cervello e la quantità di cibo ingerito.

La plasticità del cervello è una caratteristica riscontrata soprattutto nei più giovani e con l’età adulta pian piano si perde. La vista e le potenzialità mnemoniche sarebbero potenziate soprattutto a livello dellippocampo, la parte del cervello dedicata principalmente alla memoria, ai sogni. Questo sarebbe legato al naturale bisogno umano di procacciarsi il cibo, che aiuterebbe le persone a potenziare le capacità cognitive. Si tratta di una tecnica che l’uomo ha affinato migliaia di anni fa, dovendo procurarsi quotidianamente il cibo per sopravvivere. In realtà, per potenziare la memoria e la vista non occorre fare la fame, parchè questo al contrario danneggerebbe cervello e vista in maniera irreversibile. Basta non ingozzare i bambini di cibi, cercare sempre di dare delle porzioni equilibrate all’età e non soddisfare immediatamente ogni bisogno o semplice appetito. L’appetito non è fame. Ma non solo.

Il cervello e la vista migliorano con cibi ad hoc, ricchi di fosforo e vitamina A.

 Il fosforo è un minerale presente nel pesce e la vitamina A in molte verdure e soprattutto nel fegato. Per farsi un’idea delle proprietà di ogni cibo,si può consultare la tabella alimentare messa a punto dall’Inran, con tutti i dati alimento per alimento.

Non dimenticare di allenare il cervello con la lettura

Leggere, sin da piccoli e fino alla fine della propria vita, è un ottimo sistema per tenere il cervello allenato. La lettura, la risoluzione di problemi, aiutano il cervello a non “atrofizzarsi”, a combattere l’invecchiamento della memoria.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI