Come prevenire l'influenza stagionale

Guida Guida

Come sarà la prossima influenza? Come stimolare le difese dell'organismo? Ecco alcuni consigli

Sarà forte, leggera, una pandemia? Quello che succederà nei prossimi mesi invernali non si può prevedere con certezza perché il virus dell’influenza è molto variabile e tende a cambiare con molta velocità. In ogni caso, i medici assicurano che si tratterà di un’epidemia leggera o di media intensità.

Il virus A/H1N1 continuerà a circolare ma avrà una potenza ridotta.

Quello ch è certo, invece, è che le temperature tra qualche giorno inizieranno a calare e, di conseguenza, molte persone saranno “vittime” di raffreddore, faringite e naso chiuso. Tra le cause, non ancora il virus stagionale, bensì 262 virus che determinano patologie simili all’influenza ma più leggere.

Quello che si può fare fin da subito è senz’altro stimolare le difese. Come?

  • Ci si può difendere dall’epidemia di influenza con il vaccino che è stato messo a punto e contiene tutti e 3 i ceppi che provocheranno l’influenza il prossimo inverno. Affinchè sia protettivo ed efficace, il vaccino andrebbe fatto tra la metà di ottobre e la fine di novembre.
  • Si può ricorrere in alternativa agli immunostimolanti: farmaci composti da diverse porzioni di germi stagionali che stimolano le difese. Ovviamente è fondamentale consultare il proprio medico sia nel caso del vaccino sia per la prescrizione dei farmaci.

 

Chi preferisce la medicina naturale può affidarsi all’echinacea che è  antinfiammatoria e aiuta a stimolare le difese dell’organismo

  • Secondo gli omeopati si può usare come prevenzione o anche quando già non si sta bene.

 

Fonte: Piu sani piu belli magazine- Intervista al Dott. Fabrizio Pregliasco-Ricercatore del Dipartimento di Sanità pubblica, Microbiologia e Virologia della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università di Milano.

Utilissimi per combattere i mali di stagione sono le vitamine, i minerali e i probiotici.

Questi ultimi permettono alle difese intestinali di combattere i virus stagionali.

Anche lo zinco e il selenio aiutano a rafforzare le difese e sono contenuti nella carne, nel pesce e nelle uova.

Le vitamine, specie del gruppo B, aiutano a ricostruire le cellule danneggiate dall’influenza e a riprendersi.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI