Come prevenire i rischi sanitari di una vacanza esotica

Guida Guida

Malattie infettive, infezioni alimentari, punture di insetti, sono alcuni dei rischi sanitari a cui si va incontro partendo per luoghi esotici. Ecco i consigli per trascorrere una vacanza senza rischi

Quando si decide di andare in vacanza in mete esotiche e lontane come, per esempio, le aree tropicali, è fondamentale prestare la massima attenzione alla prevenzione di quelle insidie che potrebbero attentare alla salute e, conseguentemente, rovinarci le ferie.

I consigli per prevenire i rischi sanitari di una vacanza esotica

Per esempio, Jet lag, rischio trombotico, barotraumi e cinetosi, sono alcuni dei fastidi che possono incorrere quando si decide di partire per paesi lontani. E’ quindi importante valutare i rischi sanitari legati ai luoghi dove ci si reca.

  • Si consiglia di portare con sé una valigia con farmaci di uso abituale per far fronte a eventuali imprevisti. Leggete la guida come fare la borsa dei medicinali per le vacanze
  • Molte malattie, specie, in vacanza, si trasmettono attraverso il cibo e l’acqua. E’ bene quindi lavarsi le mani accuratamente, consumare cibi ben cotti e conservarli eventualmente in frigorifero. Inoltre, in caso di dubbio sulla potabilità dell’acqua si consiglia di bere solo da bottiglie confezionate.  Evitare di utilizzare il ghiaccio se non proviene da acqua potabile
  • Anche le punture di insetti possono avere delle serie conseguenze. Meglio indossare abiti chiari, evitare profumi, alloggiare in stanze con aria condizionata o zanzariere alle finestre. Molto utile anche l’uso di repellenti . Per prevenire la malaria è importante farsi consigliare da uno specialista sulla migliore chemioprofilassi per  la zona di destinazione
  • A seconda della zona e del Paese dove si soggiornerà, esistono vaccinazioni obbligatorie da fare ma bisogna fare attenzione anche a quelle facoltative specie se si è portatori di patologie croniche o se si assumono particolari farmaci. E’ importante farsi consigliare da specialisti
  • Alcune chemioprofilassi o vaccinazioni sono sconsigliate in caso di gravidanza. I viaggi verso aree endemiche sono sconsigliati alle future mamme se non necessari. Leggete la guida come viaggiare in gravidanza
  • Attraverso la Tessera europea di assicurazione malattia si può usufruire dei servizi sanitari nell’ambito dell’Unione Europea. Leggete a tal proposito la guida cosa bisogna fare se ci si ammala all'estero. Per i Paesi al di fuori della UE è importante premunirsi di un’assicurazione sanitaria; è utile chiedere il parere di un’agenzia viaggi qualificata
  • E’ molto alto il rischio di contrarre malattie attraverso rapporti sessuali occasionali e non protetti come l’Hiv, l’Epatite B, la sifilide e la gonorrea. Si consiglia di prestare molta attenzione e informarsi correttamente su tutti gli eventuali rischi e di adottare le dovute precauzioni
  • Se di ritorno da un viaggio si manifestano sintomi inusuali è importante consultare il proprio medico o recarsi presso un centro di medicina dei viaggi o in un ospedale che ospiti un centro di malattie infettive.

photo credit: muha... via photo pin cc

Per reperire informazioni sicure e corrette sui luoghi di destinazione è bene consultare siti affidabili come il sito del Ministero degli Affari Esteri, dell’Organizzazione mondiale della Sanità e dei Centers for Diseases Control and Prevention

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI