Come evitare che la varicella lasci segni sulla pelle

Guida Guida

La varicella è una malattia che può lasciare i segni sulla pelle. Vediamo come agire al fine di evitare che, grattando i fastidiosi puntini, compaiano sgradevoli buchi sulla cute.

La varicella è malattia esantematica che, solitamente, colpisce i bambini e, talvolta, anche gli adulti. Una delle conseguenze che tale patologia può portare con sé sono le cicatrici lasciate dalle vescicole caratteristiche della malattia.

Man mano che il virus della varicella si sviluppa e si replica, infetta un gran numero di cellule che finiscono per autodistruggersi, scavando dei buchi nella pelle. Le dimensioni della bolla indicano la profondità alla quale l’infiammazione è giunta e possono dare una previsione del tipo di cicatrice che resterà.

Il Prof. Antonino di Pietro, dermatologo di fama, spiega che per evitare che la varicella lasci segni esiste un metodo empirico efficace anche nei bambini: pungere le bolle quando diventano voluminose facendone fuoriuscire il siero

Questo trattamento riuscirebbe ad attenuare la sensazione di prurito e impedirebbe che il virus contenuto all’interno della vescicola distrugga le cellule in profondità.

Ecco qualche consiglio su come procedere

  • Ogni bolla andrebbe bucata più volte al giorno con l’ago di una siringa perfettamente sterilizzato
  • Vanno indossati guanti monouso di lattice per non infettarsi e far fuoriuscire il siero comprimendo con una garza
  • Ricoprire successivamente con una crema antibiotica e proteggere la parte con un cerotto per evitare sovra infezioni
  • Le bolle non vanno mai grattate perché traumatizza la pelle; inoltre, le unghie sporche possono produrre delle infezioni batteriche che peggiorerebbero la situazione
  • Leggete anche come affrontare la varicella.

Photo Credit:© Ocskay Bence - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI