Come reagire ed evitare le punture di insetti e zanzare

Guida Guida

Ecco alcuni consigli da seguire per tenere alla larga insetti e zanzare che con il caldo sono subito pronti ad entrare in azione


Con l’arrivo del caldo arrivano, lo sappiamo, anche le agguerritissime zanzare e insetti affini che si preparano all’azione con i loro pungiglioni ben affilati. Ma niente panico, bisogna imparare a evitarle e nel peggiore dei casi, se ormai è troppo tardi, imparare a reagire nel modo giusto. Ma come?

Ecco alcune regole da seguire in caso di puntura dei tanti insetti.

L’insetto inietta nella pelle un veleno che contiene sostanze irritanti che causano dolore, arrossamento e gonfiore ma spesso sono presenti sostanze che possono far scattare una reazione allergica a persone particolarmente sensibili.

In questo caso, gli effetti sono immediati: pallore, intensa sudorazione, orticaria, difficoltà a respirare, dolore e giramenti di testa.

Di fronte a questi sintomi bisogna recarsi subito al Pronto Soccorso per la somministrazione di farmaci come l’adrenalina.


Per tutti gli altri casi è necessario:
-    pulire bene la zona colpita e disinfettare;
-    se è presente, rimuovere il pungiglione senza schiacciarlo tra le dita per non spremere il sacco con il veleno che verrebbe iniettato;
-    utilizzare impacchi di acqua fredda contro il dolore e un leggero velo di crema a base di cortisone oppure optare per gli stick già pronti per l’uso a base di ammoniaca acquistabili in farmacia;
-    se l’infiammazione è più intensa, recarsi da un medico perché potrebbe essersi sviluppata un’infezione da curare specificatamente.

Ecco le regole per tenere alla larga insetti e zanzare:

-    evitare, se possibile, deodoranti e profumi troppo intensi in quanto attirano gli insetti;

non indossare abiti dai colori troppo sgargianti o scuri: dal più attrattivo al meno attrattivo, troviamo nero, rosso, blu, verde, giallo, bianco


-    se si è circondati, allontanarsi lentamente evitando movimenti bruschi;
-    indossare tessuti e abiti repellenti: il materiale è atossico, ecologico;
-    irrorare nell’ambiente dei prodotti naturali repellenti come quelli a base di estratto d’aglio e l’olio di Neem.
 

Tra i rimedi naturali contro le zanzare, esiste un prodotto omeopatico , Ledum Palustre, che se assunto regolarmente, altera il sudore della pelle rendendolo sgradevole alle zanzare.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI