Come curare le ragadi al seno con i rimedi naturali

Guida Guida

Le ragadi al seno possono trasformare l'allattamento in un incubo. Ecco come trattarle con i rimedi naturali.

Le ragadi al seno sono un problema per molte donne alle prese con l’allattamento.

Anche se dopo il parto si può avvertire dolore ai capezzoli, un allattamento doloroso non è normale

In genere, infatti, la sensibilità dei capezzoli raggiunge un massimo tra i 3 e i 6 giorni dopo il parto, ma tende a scomparire entro 2 settimane.

A volte il dolore persiste perché il bambino non si attacca bene o perché non assume una posizione ideale durante l’allattamento.

Altre volte il problema continua anche dopo aver eliminato questi due possibili fattori scatenanti.

La pelle del capezzolo si può letteralmente rompere, e le micro abrasioni che si formano prendono il nome di ragadi al seno

Danni di questo tipo devono essere curate immediatamente in modo da evitare infezioni.

Come farlo in modo naturale?

  • Lavate il capezzolo 2 volte al giorno con un sapone privo di agenti antibatterici.
  • Una volta eliminate le ragadi smettete di usare il sapone e pulite i capezzoli dopo ogni poppata con acqua.
  • In alternativa si può utilizzare una soluzione salina preparata sciogliendo un po’ di sale (circa un quarto di cucchiaio da tè) in 250 ml scarsi di acqua calda.
  • Se si usa la soluzione salina non bisogna superare il minuto di trattamento, pena il rischio di aumentare il problema delle ragadi.
  • Dopo ogni lavaggio il capezzolo deve essere trattato con un prodotto emolliente e antibatterico, ad esempio unguenti a base di lanolina.
  • Il seno deve essere lasciato respirare il più possibile. Per questo se utilizzate delle coppette paracapezzoli assicuratevi che siano in materiale traspirante.

Se si sospetta un’infezione è importante rivolgersi subito al medico: la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente.

Ecco alcuni dei sintomi che non devono passare inosservati:

  • arrossamenti
  • febbre
  • pus


Foto: © Anatoly Tiplyashin - Fotolia.com
Fonte: Feed the baby LLC

Probiotici contro le infezioni al seno

Sembra che anche i probiotici possano essere d’aiuto alle donne alle prese con infezioni al seno durante l’allattamento. Prima di affidarsi ai loro presunti benefici è però importante parlare del problema con il medico. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI