Herpes labiale: come curarlo con i rimedi naturali

Guida Guida

Oltre che antiestetico l'herpes labiale può essere anche doloroso. Scopri i rimedi naturali che possono aiutare a curare la 'febbre'! 

In molti lo chiamano 'febbre', ma il suo nome ufficiale è herpes labiale. Bolle e crosticine possono comparire sulle labbra o all'interno della bocca (sulle gengive o sul palato), a volte senza causare fastidi, altre scatenando pizzicori, prurito e dolore. In tutti i casi, si tratta di un problema contagioso.

L'herpes labiale è causato dal virus herpes simplex, che può trasmettersi da una persona all'altra tramite un contatto intimo, ad esempio con un bacio

Il contagio può avvenire anche mediante il contatto con il liquido fuoriuscito da una delle bolle, oppure toccando superfici contaminate dal virus (ad esempio asciugamani o stoviglie). Prevenirlo è il modo migliore per combattere il virus, un nemico altrimenti duro a morire.

Infatti una volta entrato nell'organismo, il virus dell'herpes labiale – che, per la precisione, è l'herpes simplex di tipo 1, HSV-1 – resta per sempre annidato all'interno dei nervi del volto. Di tanto in tanto il microbo può riattivarsi, uscendo da quello che è una sorta di letargo, scatenando proprio la febbre del labbro.

In alcuni casi l'herpes compare già al primo contatto con il virus; in altri, invece, non scatena nessun sintomo. Fortunatamente, in genere non si tratta di un problema pericoloso: a correre il rischio di gravi complicanze sono solo le persone che hanno un sistema immunitario indebolito da malattie o dall'assunzione di alcuni farmaci e chi vede comparire le bolle all'interno o vicino a un occhio.

Infatti un'infezione oculare potrebbe danneggiare la cornea. Le bolle che compaiono sulle labbra e nella bocca tendono invece a guarire spontaneamente nell'arco di una o due settimane senza lasciare altre conseguenze se non il rischio di recidive.

La guarigione può essere accelerata utilizzando farmaci antivirali, ma i medicinali non sono l'unica arma a disposizione di chi sta cercando di rimettere a dormire l'herpes simplex. Ecco alcuni rimedi naturali che potrebbero risultare utili.

  • Gli impacchi freddi. Possono aiutare a ridurre il rossore, promuovere la guarigione delle lesioni e aiutare a far cadere le croste. Per farli può bastare un panno umido.
  • I gargarismi con acqua fredda. In alternativa, puoi provare a mangiare un ghiacciolo.
  • Gli impacchi caldi. Altre volte il rimedio più utile è il caldo: prova con un panno tiepido!
  • I lavaggi con acqua e sale.
  • La propoli. Applicata sotto forma di unguenti alle prime avvisaglie di herpes labiale può aiutare a sbarazzarsi del problema più rapidamente. L'applicazione deve però essere frequente.
  • Il rabarbaro e la salvia. Creme a base di questi due rimedi naturali sembrano essere efficaci tanto quanto quelle a base di un noto farmaco antivirale, l'aciclovir.
  • Le tecniche di rilassamento. In alcuni casi l'herpes simplex dormiente viene risvegliato dallo stress. Per questo ridurre o quantomeno riuscire a gestire meglio il carico di stress può aiutare a combattere l'herpes labiale. Fra gli approcci che potrebbero risultare efficaci sono incluse le tecniche di respirazione e la meditazione.

>>>LEGGI ANCHE: Come convivere con l'herpes

Foto: © Drkskmn - Fotolia.com
Fonti: MedlinePlus; Mayo Clinic 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI