Come usare gli oli essenziali correttamente

Guida Guida

L'aromaterapia è una pratica antichisissma per il benessere non solo fisico ma anche psichico ed emotivo. Ecco i consigli per un uso corretto degli oli essenziali

Gli oli essenziali sono utilizzati sin dai tempi degli Antichi Egizi per scopi terapeutici ma anche per la cosmesi.  Vengono ottenuti dalla distillazione di alcune piante e possono influire sulla sfera psichica ed emotiva ma anche sul sistema endocrino.


Sono prevalentemente usati per fare massaggi ma anche per suffumigi o in aggiunta all’acqua del bagno


Oltre ai benefici per la salute possono essere efficaci per tenere lontano gli insetti come mosche o zanzare. A tale scopo utilizzare un diffusore di essenze in cui vaporizzare citronella o lavanda per profumare la casa.


Gli oli essenziali devono essere utilizzati correttamente perché sono stimolanti molto forti e in dosi elevate possono diventare tossici. Meglio diluirli o usarli in gocce.


Ecco come usare gli oli essenziali correttamente:

 

  • Non applicare gli oli essenziali direttamente sulla pelle
  • Non ingerire oli essenziali se non sotto controllo medico
  • Non aumentare la dose consigliata
  • Per la cura dei piccoli disturbi attenersi alle istruzioni e chiedere il parere medico se il disturbo persiste
  • Tenere gli oli essenziali fuori dalla portata dei bambini
  • Dopo un massaggio con oli essenziali, attendere di fare la doccia per circa dodici ore
  • Meglio conservarli in contenitori di vetro o ceramica e non di plastica
  • Prima di utilizzare gli oli essenziali fare un test di tollerabilità (applicare una goccia di olio diluito sulla pelle)
  • Ci sono oli essenziali che non andrebbero usati durante la gravidanza come l’angelica, il basilico, il cedro, l’alloro, la maggiorana,il timo (Prima di farne utilizzo chiedere il parere di uno specialista)
  • Prima di esporsi al sole non andrebbero usati l’angelica, il bergamotto, il limone, l’arancia, perché danno reazioni fototossiche. Anche in questo caso chiedere il parere di uno specialista

Tra i disturbi che possono trovare beneficio grazie agli oli essenziali troviamo:

  • L’emicrania (salvia, incenso e timo oppure eucalipto, citronella e menta)
  • L'Herpes labiale (olio di tea tree da applicare prima che le vescicole si formino)
  • Insonnia (basilico, camomilla, cipresso, geranio, gelsomino,lavanda, valeriana)

Per fare i suffumigi scaldare una ciotola di terracotta con un litro di acqua, aggiungere 5 gocce di olio essenziale. Coprire la testa e la ciotola con un asciugamano e inalare per alcuni minuti. Al termine avvolgere il capo con l’asciugamano caldo e riposare per alcuni minuti sdraiati

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI