Come fare per unghie e capelli fragili: le cure omeopatiche

Guida Guida

I capelli e le unghie risentono del nostro stato di salute generale. Ecco qualche consiglio per renderli più forti.

Chiamati anche annessi cutanei, le unghie e i capelli dicono molto di ciascuno di noi, non solo perché contribuiscono a caratterizzare il nostro aspetto fisico, ma anche perché risentono spesso del nostro stato di salute globale.

Per migliorare la resistenza e la lucentezza dei capelli, oltre che la solidità delle unghie,

il Dott. Ruggero Cappello, medico chirurgo, specializzato in Omeopatia, consiglia l’uso di un integratore alimentare che contiene cistina, zinco e vitamina B6.

  • Lo zinco contribuisce al normale mantenimento di capelli e unghie, mentre la vitamina B6 aiuta la normale sintesi della cisteina. Quest’ultima rappresenta un elemento indispensabile alla formazione di cheratina, una proteina essenziale per la vitalità e la bellezza di capelli e unghie.
  • Capita di frequente che il problema delle unghie e dei capelli fragili si manifesti in pazienti astenici, stanchi sia dal punto di vista fisico che psicologico: in questo caso si consiglia di integrare la dieta con silicio.
  • È importante ricordare che nelle situazioni di stress può subentrare anche un deficit di magnesio. Per ovviare a questo problema è opportuno seguire un’alimentazione corretta e bilanciata, privilegiando i seguenti alimenti: frutta secca, cereali integrali, legumi e pesce. Essendo, infatti, alimenti particolarmente ricchi di magnesio e omega3, sono importanti per l’umore e una buona efficienza cerebrale.
  • Oltre a curare l’alimentazione, il Dott. Cappello consiglia anche un complemento nutrizionale a base di glicerofosfato di magnesio, taurina e vitamina B6, sostanze che rivestono un ruolo importante per l’organismo, soprattutto in caso di stress psicofisico.
  • La perdita dei capelli, è invece quasi sempre correlata a situazioni vissute in modo traumatico. Se c'è perdita a chiazze va esclusa la presenza di una micosi (funghi) sul cuoio capelluto. “In caso di perdita dei capelli– sottolinea il medico – può essere utile un’ integrazione di silicio. Il Silicio è il secondo elemento della crosta terrestre e nel corpo umano stimola la formazione di collagene, utile per la riparazione e l’elasticità dei tessuti connettivi.

Photo Credit: © Subbotina Anna - Fotolia.com

Per la posologia è importante chiedere il parere di uno specialista

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI