Obesità e diabete, scoperta nell'intestino la proteina che controlla il peso

Guida Guida

L'obesità aumenta il rischio di diabete. Scopri il ruolo dell'intestino nel controllo di questi problemi di salute! 

L'obesità non è solo un problema estetico: l'eccesso di peso espone la salute a gravi pericoli, incluso quello di sviluppare il diabete di tipo 2.

Per arginare il problema è indispensabile mantenere il peso nella norma. A volte, però, agire sull'alimentazione e sull'attività fisica non basta.

In questi casi possono essere utili approcci più invasivi, come la chirurgia bariatrica, ma il futuro potrebbe riservare gradite sorprese per chi ha a che fare con questo problema.

In uno studio pubblicato su Nature Communications un gruppo di ricercatori dell'Università Cattolica di Lovanio, in Belgio, ha identificato un nuovo possibile bersaglio dei trattamenti contro l'obesità e il diabete di tipo 2

I ricercatori hanno infatti dimostrato che nei topi basta inattivare una componente del sistema immunitario intestinale, la proteina MyD88, per perdere peso e contrastare il diabete associato all'obesità e a un'alimentazione ricca di grassi.

Come se non bastasse, questo approccio si è rivelato efficace anche nei topi già obesi e già alle prese con il diabete.

In particolare, inattivando MyD88 solo nelle cellule che rivestono la parete interna dell'intestino è possibile:

  • rallentare lo sviluppo del diabete indotto da un'alimentazione ricca di grassi
  • limitare l'accumulo di tessuto adiposo
  • ridurre l'infiammazione associata all'obesità
  • rinforzare la funzione di barriera svolta dall'intestino, limitando così il passaggio di elementi batterici dall'interno del tubo digerente al resto dell'organismo

I meccanismi alla base dell'effetto anti-obesità osservato sarebbero un maggior consumo di energia da un lato e, dall'altro, una composizione diversa della flora batterica intestinale.

Trasferendo la flora batterica di topi privi di MyD88 nell'intestino di topi privati dei loro batteri intestinali è possibile ottenere una parziale protezione dall'obesità

Sulla base di questi risultati i ricercatori sono giunti alla conclusione che il sistema immunitario intestinale gioca un ruolo importante nella regolazione dell'accumulo di grasso nell'organismo ed è letteralmente in grado di modificare la composizione della flora batterica intestinale.

Foto @ Michael Nivelet - Fotolia.com
Fonte: EurekAlert! 

Un'azione combinata

Per mantenere il peso nella norma è indispensabile che la quantità di calorie introdotte con il cibo non superi le energie bruciate nel corso della giornata. Per questo lo stile di vita ideale abbina a una corretta alimentazione un'attività fisica adeguata. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI