Il cervello si mantiene giovane con dieta mediterranea

Guida Guida

La Dieta Mediterranea è alleata della salute. Scoprite i suoi benefici contro l’invecchiamento dl cervello!

La Dieta Mediterranea è universalmente riconosciuta come un regime alimentare alleato della buona salute.

A certificarlo è l’Unesco, che l’ha riconosciuto proclamandola Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

A trarre beneficio dall’adesione ai suoi principi è anche il cervello.

La scelta di seguire un’alimentazione in stile mediterraneo è stata associata alla riduzione del volume del cervello che può accompagnare l’invecchiamento

A svelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Neurology da un gruppo di ricercatori guidato da Yian Gu, esperto della Columbia University di New York.

La ricerca ha previsto che 674 uomini di età media pari a 80 anni, tutti esenti da problemi di demenza, completassero questionari sulle abitudini alimentari seguite negli anni presedenti e fossero sottoposti ad indagini di imaging cerebrale.

Ne è emerso che chi seguiva più principi della Dieta Mediterranea aveva un cervello 13,11 mm più grande rispetto a chi non aderiva a questo regime alimentare, un effetto paragonabile a un rallentamento dell’invecchiamento pari a 5 anni.

L’ampiezza dell’associazione con le dimensioni cerebrali era relativamente piccola”, ha spiegato Gu, “ma considerando che mangiare almeno 5 degli ingredienti della Dieta Mediterranea è associato a un effetto comparabile a 5 anni di invecchiamento, l’associazione è sostanziale”.

Aderire alla Dieta Mediterranea potrebbe quindi aiutare a mantenere il cervello -come se fosse- più giovane di 5 anni.

Ma cosa si dovrebbe fare dal punto di vista pratico?

Nello studio in questione i buoni principi da seguire sono stati:

  • mangiare molta verdura
  • mangiare molta frutta
  • mangiare molti legumi
  • mangiare molti cereali
  • mangiare molto pesce
  • condire con acidi grassi monoinsaturi (come quelli presenti nell’olio d’oliva)
  • assumere pochi grassi saturi
  • mangiare pochi latticini
  • mangiare poca carne rossa
  • mangiare poco pollame
  • limitarsi a un consumo moderato di alcolici.

Fra le scelte che sono risultate più salutari per il cervello c’è mangiare più pesce e meno carne.

Mangiare almeno 85-140 grammi di pesce alla settimana o non più di 100 grammi di carne a settimana può fornire una protezione considerevole dalla perdita di cellule cerebrali pari a circa 3-4 anni di invecchiamento”, spiega Gu.

Più in generale, per avere un cervello 5 anni più giovane sembra sia bene seguire almeno 5 dei principi sopra elencati. Voi a che quota siete?


Foto Credit: © Natalia Merzlyakova - Fotolia.com
Fonte: American Academy of Neurology  

Alcol, quando il consumo è moderato?

Per limitarsi a un consumo moderato di alcolici gli uomini adulti non dovrebbero superare i 2-3 bicchieri piccoli (125 ml) di vino al giorno, mentre le donne dovrebbero limitarsi a 1-2. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI