Endometriosi, la nuova frontiera è la neuropelveologia

Guida Guida

L'endometriosi può essere associata a forti dolori pelvici. Scopri come eliminarli con la neuropelveologia!

L'endometriosi e le altre patologie del piccolo bacino associate a dolore pelvico sono un problema per 9 milioni di giovani donne in tutta Europa.

Purtroppo riconoscerle e identificare una terapia adeguata non è un'impresa semplice: prima di capire le cause alle radici del dolore pelvico sono tipicamente necessari 9 anni, durante i quali ci si concentra sul trattamento dei sintomi o si tentano strade che si rivelano quasi sempre inefficaci.

Ora, però, la medicina offre una nuova possibilità.

La Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II” di Campobasso ha portato anche in Italia la neuropelveologia, una metodica innovativa che permette di curare condizioni come l'endometriosi pelvica profonda

Il bacino pelvico non contiene solo organi, ma anche nervi. Questi, se lesionati, possono scatenare:

  • disturbi delle funzioni intestinali, urinarie e sessuali;
  • difficoltà di movimento degli arti inferiori;
  • dolore neuropatico (sciatica, vulvodinia, vaginodinia);
  • dolore nella regione del nervo pudendo;
  • dolore pelvico;
  • dolore allo svuotamento della vescica

La neuropelveologia permette di curare le patologie che possono coinvolgere i nervi del piccolo bacino causando dolore pelvico, endometriosi inclusa.

Sviluppata in Svizzera da Marc Possover, questa metodica ha come pioniere italiano Vito Chiantera, direttore dell'Unità operativa di Ginecologia della Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II” di Campobasso e allievo di Possover.

La neuropelveologia preserva i nervi della pelvi concentrandosi su tre diversi approcci chirurgici:

  • la preservazione massima dei nervi pelvici in caso di interventi molto profondi;
  • la laparoscopia mini-invasiva per stabilire l'origine del dolore addominale e pelvica e stabilire il trattamento ideale;
  • l'impianto di elettrodi sui nervi pelvici, utilizzato ad esempio per controllare il dolore o per ripristinare le funzioni vescicali, intestinali e sessuali.

L'obiettivo di Chiantera è risolvere il problema del dolore pelvico neuropatico utilizzando questa nuova metodica per portare ad un completo ripristino di tutte le funzioni sessuali, vescicali e intestinali.


Foto Credit: © New Era Works - Fotolia.com
Fonte: Hirslanden

Tutte le applicazioni della neuropelveologia

I problemi associati all'endometriosi non sono l'unico ambito di azione della neuropelveologia. Questa metodica può infatti essere utile anche per trattare il dolore associato ad altre condizioni cliniche che coinvolgono la pelvi associate a malattie o a traumi postoperatori.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI