Chirurgia plastica e salute, i luoghi comuni sfatati dagli esperti

Guida Guida

La chirurgia plastica è pericolosa per la salute? Scopri i luoghi comuni da sfatare! 

Nella società moderna parlare di chirurgia plastica non è certo un tabù: sempre più donne ammettono tranquillamente di essersi sottoposte a un ritocchino e nemmeno gli uomini disdegnano l'idea di una visita dal chirurgo estetico.

Ciò non significa che il dibattito sull'esistenza di eventuali rischi per la salute sia terminato.

La chirurgia plastica è ancora un argomento che fa discutere, ma spesso se ne parla in modo improprio

La chirurgia plastica è spesso collegata agli eccessi, come quelli della donna-gatto o di vip che si sono fatti prendere un po’ troppo la mano”, spiega Pierfrancesco Cirillo, segretario dell'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe).

In realtà”, aggiunge Cirillo, “la stragrande maggioranza dei pazienti che si rivolge a un chirurgo plastico è composta da persone equilibrate, che hanno il desiderio di stare meglio con il proprio corpo, senza esagerazioni”.

Per questo l'Associazione tiene a far chiarezza sui falsi luoghi comuni che aleggiano ancora sull'uso del bisturi in campo estetico.

Per quanto riguarda in particolare la salute, l'Aicpe sottolinea che non è affatto vero che la chirurgia plastica è “troppo rischiosa”: i rischi ci sono come nel caso di tutte le altre procedure chirurgiche, ma è possibile ridurli rivolgendosi ad esperti certificati.

A chi, più nello specifico, concentra l'attenzione sulla pericolosità delle protesi al seno, Cirillo fa notare che “ci sono diversi impianti con marchio CE approvati per uso medico e sottoposti a ricerche e test scientifici.

"I controlli”, spiega l'esperto, “sono frequenti e continui ed ormai è scientificamente dimostrato che non esistono relazioni con l’insorgenza di cancro o altre malattie, anche se i controlli di screening (con o senza protesi) sono sempre consigliati”.

Per quanto riguarda, invece, la possibilità di allattare al seno anche con le protesi Cirillo ammette che in alcuni casi è possibile incontrare delle difficoltà, ma che si tratta di un'evenienza rara.

Non ci sono invece evidenze scientifiche che hanno dimostrato l’eventuale presenza di silicone nel latte materno”, prosegue il segretario Aicpe, “e non sono mai state riscontrate differenze rilevanti tra bambini allattati da mamme con le protesi e quelli senza”.

Cirillo rassicura anche sull'aspetto delle cicatrici lasciate dagli interventi, sempre nascoste e minimizzate il più possibile, e sul rischio di ritrovarsi con la faccia gonfia e un corpo artificiale.


La chirurgia plastica ben fatta dà risultati naturali e non artefatti”, assicura l'esperto. “I cattivi esempi di chirurgia plastica molto spesso riconducibili a medici che non sono veri specialisti o che assecondano indistintamente le richieste dei pazienti”.

Ricordate, quindi, questo principio fondamentale: un chirurgo plastico non vale l'altro.

Foto © Lars Zahner - Fotolia.com
Fonte: Aicpe

Il vero volto della liposuzione

Spesso la liposuzione viene confusa con una strategia per dimagrire, ma in realtà non si tratta di un'alternativa alla dieta. Piuttosto permette di ridefinire i contorni del corpo che elimina gli accumuli di grasso localizzati.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI