Come avere braccia e schiena in forma con lo yoga

Guida Guida

Sognate braccia sode, con muscoli sodi e ben definiti? Schiena perfetta, senza cuscinetti? Provate con lo yoga. Ecco qualche esercizio per voi!  

Fare yoga regolarmente aiuta a ottenere un fisico asciutto, longilineo, agile e flessibile. Anche le braccia e la schiena possono avere beneficio dall'esercizio yoga.

Mantenere le posizioni yoga per diversi respiri costringe i muscoli a lavorare intensamente, ottenendo così più in fretta i risultati

Ecco alcune posizioni perfette per allenare le braccia, le spalle e la schiena per averle toniche, senza cuscinetti e cellulite.

Posizione del cane a testa in giù : è una posizione che sembra rilassante, ma in realtà coinvolge schiena e parte alta della schiena in modo intenso. Sollevando una gamba distesa verso il soffitto otterrete una maggiore tonificazione.

Posizione dell'asse laterale: la posizione rinforza braccia e parte alta della schiena in modo molto efficace. La posizione avanzata prevede di sollevare la gamba verso l'alto, tenendola con la mano corrispondente.

Posizione del corvo: la posizione richiede forza ed equilibrio. Con questa asana rinforzate sia i muscoli del core, per restare in equilibrio, che tutte le braccia.

Posizione del ponte: questa posizione aumenta la flessibilità della colonna vertebrale e scolpisce i muscoli di tricipiti e parte alta della schiena.

Posizione del cammello: questa posizione rinforza ed elasticizza i muscoli della schiena in maniera efficace, oltre a tonificare le spalle, i pettorali, gli addominali.

Infine, la posizione dello stiramento anteriore rinforza tricipiti e parte alta della schiena.  Ma non solo: è utile anche per la parte anteriore delle gambe e per i glutei.

Foto: Flickr Yogamama

Non dimenticate di tenere controllato il respiro mentre eseguite le singole posizioni, soprattutto quelle più complicate.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI