Come imparare a fare yoga: lo stretching iniziale

Guida Guida

Con le sue posizioni e i movimenti lenti e controllati, lo yoga regala armonia e tonificazione muscolare.

Flessibilità, tonificazione muscolare, rilassamento, miglioramento della coordinazione, miglioramento del respiro: sono solo alcuni dei benefici che derivano dalla pratica dello yoga.

Lo yoga permette di stare in forma. Lo sa bene Miranda Kerr, top model di Victoria's Secret, che è tornata in forma smagliante già a pochi mesi dal parto: un fisico mozzafiato grazie alla costante pratica dello yoga, prima, durante e dopo la gravidanza. Da oltre 10 anni!


A differenza di quanto si possa pensare, fare yoga è tutt'altro che semplice e leggero: le posizioni da assumere spesso sfidano i comuni limiti dell'elasticità muscolare e fanno lavorare il corpo in maniera intensa. Il corpo ne guadagna in flessibilità e armoniosità: fare yoga non vi regalerà forse addominali a tartaruga ma di certo muscoli ben torniti e allungati.

 

 

 

 

 


Fare yoga permette di bruciare molte calorie: ci si mantiene in forma, pur rispettando i tempi e l'armonia corporea.
 

 

 

 

Il percorso per chi pratica yoga deve seguire il ritmo di ciascuno, senza forzarlo: passare dallo stato di principiante a quello di avanzato avverrà in modo naturale, grazie alla costanza dell'allenamento.


Prima di iniziare qualunque lezione di yoga, a casa o in palestra, è necessario fare un po' di stretching. Ecco gli esercizi utili a riscaldare i muscoli del corpo:
 

  • collo: mettetevi in ginocchio, sedute sui talloni, mantenendo i piedi a terra. Appoggiate i palmi delle mani davanti alle ginocchia, con le braccia tese e disegnate delle piccole "u" con il naso, andando verso destra e verso sinistra. Rendete piano piano più ampio il movimento, poi disegnate delle grandi "v", sempre con il naso.
  • spalle: per sciogliere le spalle mettetevi in ginocchio e sedetevi sui talloni, appoggiando il dorso del piede a terra. Piegate le braccia e portatele davanti al petto, incrociando il gomito destro sopra il sinistro. Inspirando, sollevate i gomiti, poi apriteli verso l'alto, unendo le scapole sulla schiena. Lasciate scendere le braccia e poi ripetete l'esercizio con l'incrocio del gomito sinistro sul destro.
  • schiena: mettetevi a quattro zampe, con le braccia larghe quanto le spalle e le ginocchia come il bacino. Mentre inspirate inarcate la schiena, spingendo il coccige verso l’alto e allungando il collo con gli occhi che guardano il soffitto. Espirando, iniziate dal bacino a fare il movimento inverso, facendo una gobba verso l’alto. Dopo aver ripetuto sei volte, fate dei movimenti più ampi: inspirando, portate il petto verso il pavimento e allargate le braccia tese; risollevatevi e fate la gobba verso l’alto, a partire dalla parte bassa della schiena.

 

 

Continuate a seguirci: in arrivo la seconda parte di stretching e passo dopo passo le basi dello yoga!

 

FOTO Flickr

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI