Come scegliere il terreno più adatto per correre

Guida Guida

Spiaggia, erba, asfalto? Cosa è meglio per correre? Pro e contro delle diverse superfici

Ci sono diverse tipologie di terreno su cui correre: asfalto, cemento, terra battuta, prato. Ogni tipo di fondo ha delle caratteristiche particolari, che possono risultare più o meno indicate per un certo tipo di corsa e di allenamento.

 

Non sempre si può scegliere il terreno di corsa migliore: adattate il vostro ritmo al tipo di terreno su cui correte, e indossate delle scarpe adatte.

 

Ogni terreno ha qualche pro e qualche contro: vediamoli insieme.

 

  • Asfalto la corsa su strada è forse quella più frequente, soprattutto per chi abita in città. Correre sulle piste ciclabili d'asfalto o simili è sicuramente quanto di meglio si possa chiedere in termini di regolarità di terreno: per chi corre da professionista è ottimo, perchè si riducono i rischi di buche e dossi, e anche i principianti troveranno minore difficoltà nel correre. Correre su strada è infatti meno faticoso di altri terreni, ma sollecita molto le caviglie e i tendini per la durezza del terreno.
  • Terra battuta e sterrato: correre all'interno dei parchi su superfici mediamente irregolari è consigliato sia ai principianti che ai professionisti. Sono terreni morbidi che offrono la migliore ammortizzazione possibile anche se non sono regolari come l'asfalto. In assenza di dossi, buche, radici di alberi questi terreni aiutano ad assorbire l'urto del piede quindi riducono i possibili traumi da impatto. Inoltre correre in un parco è più rilassante e piacevole che su strada.
  • Prato: correre nei campi è un po' rischioso perchè si può incorrere in buche e solchi pericolosi, che possono causare  distorsioni e cadute. È inoltre impegnativo a livello muscolare per via del terreno troppo morbido e poco regolare. Meglio invece se ci troviamo a correre su campi da calcio o da tennis, con erba bassa e fondo regolare.
  • Sabbia: la corsa sulla spiaggia è rilassante per il corpo e lo spirito, anche se più faticoso rispetto ad altri terreni. Per via dell'inclinazione del bagnasciuga, è consigliabile invertire spesso il senso di marcia. Non correte sulla sabbia asciutta perchè il lavoro cui costringe gambe e caviglie è eccessivo e il terreno troppo irregolare.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI