La corsa: come aumentare il consumo calorico

Guida Guida

Personal Trainer
Danilo Ridolfi

Per aumentare il consumo calorico bisogna rendere la macchina corporea meno efficiente, utilizzando stratagemmi ed esercizi specifici.  

In questa guida vedremo come aumentare il consumo calorico durante la corsa. Se siete arrivati a questo punto, vi invito, per prima cosa, a rileggere il piano di allenamento fin qui proposto in modo da capire come ottenere il massimo dalla vostra corsa e qual è la progressione corretta per approcciarvisi, evitando rischi per la salute e concretizzando il proprio potenziale.

Per poter aumentare il consumo calorico è bene precisare che questi esercizi non sono specifici per chi vuole migliorare la propria performance nella corsa e per chi ha un obiettivo agonistico come correre una podistica di 10 km o una mezza maratona, bensì andrebbero inseriti saltuariamente e solo dopo aver raggiunto una buona e consolidata tecnica.

Nella guida Come ottenere il massimo rendimento nella corsa abbiamo analizzato come, nella meccanica corretta della corsa, per ottenere il massimo rendimento è fondamentale limitare al minimo indispensabile le oscillazioni verticali senza eccedere e, quindi, ottimizzando il potenziale elastico.

Per aumentare il consumo calorico dovremo rendere la nostra macchina corporea meno efficiente, utilizzando stratagemmi ed esercizi che rendano, energeticamente più dispendiosa, la corsa.

Esercizio: cercate di correre limitando il più possibile le oscillazioni verticali del baricentro

Facendo questo, senza accorgervene, ridurrete il riutilizzo di energia elastica evitando di accumularne quanta ve ne servirebbe per una corsa “normale”. Come farlo al meglio?

Cercate di sentir lavorare soprattutto i quadricipiti, aumentando leggermente il tempo di appoggio del piede a terra

E’ importante sapere che: questo esercizio va fatto per piccoli tratti, inizialmente per qualche metro e, solo dopo qualche settimana, per poche decine di metri al massimo. Potete ripeterlo due o tre volte all’interno della vostra seduta di corsa ma è importante specificare che correre tutto il tempo in questo modo, è potenzialmente dannoso per il fisico come, del resto, eseguire qualsiasi attività intensa a livello muscolo-tendineo al quale il corpo si deve ancora abituare.

Non è corretto pensare di correre sempre in questo modo, sarebbero più gli svantaggi a livello fisico che il guadagno in termini di calorie consumate. Se correte da qualche mese, non inserite questo esercizio, bensì, tenetelo in serbo e fatelo solo quando saranno passati almeno sei mesi dall’inizio del vostro allenamento (con cadenza di tre volte a settimana).

I vantaggi di questo esercizio sono tanti: dall’aumento del consumo calorico ai benefici sulla coordinazione e propriocezione articolare, da quelli sul reclutamento di fibre muscolari sui quadricipiti e ischio-crurali, al rinforzo tendineo e articolare degli arti inferiori.

photo credit: .matter. via photopin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI