Emmanuel Macron e Brigitte Trogneux: l'amore senza età

Notizia Notizia

Di lei si sono dette molte cose, ma è anche merito dell'ex insegnante di teatro di Emmanuel Macron, Brigitte Trogneux, se oggi la Francia ha il presidente più giovane di sempre. 

Emmanuel Macron e Brigitte Trogneux: l'amore senza età

Indossa giacche di lurex e toppini che non temono di mostrare un ventre scolpito dallo sport e da alimentazione sana. Brigitte Trogneux si veste come una ragazzina. Del resto, osservando il suo sorriso, la sua frangetta e l'invidiabilissima taglia 38 a 64 anni suonati, forse il segreto è proprio quello: fregarsene dell'età. Complice anche un marito di 25 anni più giovane. Lei è la moglie di Emmanuel Macron, neoeletto presidente francese. Il che fa di lei la nuova prémière dame dell'Eliseo.

Ma chi è Brigitte Trogneux?

Fiumi d'inchiostro si sono sprecati su di lei durante questa accesissima e complicata campagna elettorale francese. Perché Brigitte è la ex insegnante di teatro di Macron. I due si sono conosciuti quando lei aveva 42 anni e lui solo 17. Era il suo allievo preferito del liceo della Providence di Amiens. La prima persona a parlarle del suo futuro marito fu la sua secondogenita Laurence: "C'è un matto in classe, sa tutto".

Lui s'iscrive al laboratorio teatrale e montano una pièce insieme. Lui va spesso a casa di lei per lavorare sull'allestimento. La mamma del neopresidente pensa che questa frequentazione sia una scusa per incontrare Laurence, o magari Typhaine, la più piccola dei tre figli di Brigitte. Lei ha confessato: "Non l'ho mai considerata una trasgressione, non l'ho mai visto come uno studente".

Tuttavia la vita di Brigitte è ben strutturata. È sposata con l'esponente di una nota famiglia di cioccolatai di Amiens. Ci sono tre figli. Uno scandalo del genere è inconcepibile. Ma non per Emmanuel che, nonostante l'allontanamento dalla pericolosa prof con tanto di trasferimento a Parigi, dove terminerà gli studi all'Henri IV, continuerà a pensare a lei.

Salutandola, le disse: "Non si sbarazzerà di me, qualsiasi cosa lei faccia, io tornerò e la sposerò". Così Brigitte spiega tutto ai figli, che oggi militano in "En Marche!", il movimento creato da Macron, e segue il suo cuore. "Se non vado, - disse loro - non avrò vissuto la mia vita".

Oggi Brigitte Trogneux è in pensione. È nonna di sei nipoti, ma non lo direste mai. È innamoratissima del suo Emmanuel e, se oggi la Francia ha il presidente più giovane della sua storia, un po' lo deve a lei. Infatti, è stata proprio lei a spingerlo a candidarsi ora e non nel 2022. Alcune malelingue riferiscono che Brigitte avesse paura che le sue future rughe avrebbero potuto nuocere al successo di suo marito.

Durante il discorso tenuto l'8 marzo scorso al Théatre Antoine, Macron ha invitato sua moglie sul palco e ha detto: "Si fa sempre finta che i candidati siano unità autonome e che non condividono la vita con nessuno. Ma se verrò eletto, lei avrà un posto e un ruolo. Non si nasconderà dietro un tweet, non si chiuderà in un appartamento".

Intanto Brigitte ha insegnato a Macron come parlare in pubblico, a evitare che la voce chioccia, un po' stridula e fastidiosa gli rubassero la scena e lo riducessero a macchietta. Così il presidente che ama l'Europa ora prende anche lezioni da un baritono per imparare a non far scendere la voce.

Pare che Brigitte, prima di ogni comizio, lo incentivi così: “Non hai energia da perdere, metti l’energia che hai nel costruttivo”. E, benché questa figura inafferrabile lasci perplessi molti francesi, lo staff di Macron - tutto al femminile perché guidato da un femminista - non ha dubbi: lei, dicono, ha fatto bene a Macron, è la dimostrazione della sua libertà, della capacità di sfidare le regole non solo in politica, ma anche in amore. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI