Come fare un'acconciatura a conchiglia

Guida Guida

Un'acconciatura dal gusto retrò, per un look iper femminile e sofisticato: scopri la pettinatura a conchiglia!

Abbiamo visto di recente come sia pratico e utile raccogliere i capelli ora che fa caldo. Ne approfittiamo quindi per imparare a fare, con le proprie mani, un raccolto a conchiglia. Ecco come si fa.

Un po' di storia..

Questo tipo di acconciatura ha origine nella prima metà nel Novecento e il suo nome autentico sarebbe chignon french twist. Noi la chiamiamo volgarmente conchiglia o, in alternativa, banana.

Dalla teoria passiamo ora alla pratica e alla nostra acconciatura. Per eseguirla ti servono:

- Forcine invisibili e forcine tradizionali;

- Spazzola a setole morbide;

- Lacca;

Procedi sui capelli sciolti, che non necessitano una precisa stiratura o che anzi: come per ogni acconciatura, è sempre meglio siano stati lavati da almeno un giorno per garantire una maggiore presa.

Spazzola i capelli accuratamente e concentrati poi sulla parte destra (o anche sinistra, insomma su metà testa) appiattendo le lunghezze e tirandole dietro le orecchie. Tira le lunghezze fino all nuca e puntale con delle forcine classiche per mantenere i capelli tirati e immobili.

Ora concentrati sull'altra porzione di capelli: spazzolali con cura all'indietro e poi, partendo dalle punte, avvolgili su se stessi verso l'interno puntando poi "la banana" con delle forcine invisibili.

L'ultimo step consiste nell'inglobare la punta dei capelli (che fuoriesce dalla parte alta della nostra conchiglia-banana) all'interno dei capelli avvolti.

Una spruzzata generosa di lacca e la tua acconciatura raccolta a conchiglia è pronta!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI