La moda degli anni ’30 e il trionfo delle forme femminili

Gli anni '30 fanno trionfare la famminilità: è il punto vita a tornare protagonista, in outfit fascianti e sensuali. Scopri come ricreare un look anni ’30.

La moda degli anni ’30 e il trionfo delle forme femminili

Gli anni ’30 segnano una decisa inversione di rotta in materia di moda e abbigliamento femminile.
Abbandonati i fasti degli anni ruggenti, dopo la grande depressione del ’29 la moda diventa emanazione del suo tempo e, sotto l’influsso della crisi economica, sceglie di vestire la donna in modo più sobrio tornando a privilegiare forme più femminili e meno androgine.

Prese le distanze dalle linee più marcate e geometriche degli anni ’20, gli abiti si fanno più morbidi e fascianti, le gonne si allungano sotto il ginocchio per il giorno e fino alla caviglia la sera. Rimane però di tendenza la grande rivoluzione degli anni passati: completamente sdoganato, il pantalone diventa un capo elegante, tanto che viene indossato con disinvoltura anche da grandi star del tempo come Marlene Dietrich.

Gonne sotto il ginocchio e abiti fascianti e stretti in vita: gli anni ’30 sono il trionfo delle forme femminili

La vera rivoluzione degli anni ’30, tuttavia, sono i tessuti: la crisi infatti costringe e risparmiare sui filati ed ecco che, per la prima volta nella storia, l’industria dell’abbigliamento introduce le fibre sintetiche: il nylon (e non la seta) diventa il materiale più utilizzato per la fabbricazione di calze e collant, vera e propria invenzione dell’epoca.

Come vestirsi per ricreare lo stile degli anni '30
Per il tipico outfit da giorno devono essere privilegiate le gonne sotto il ginocchio che, strette in vita e larghe sulle gambe, si aprono in pieghe e pannelli. Molto in voga, poi, erano particolari modelli in cui la fenditura dell’orlo posteriore superava di qualche centimetro quella della parte anteriore.

Grande protagonista torna ad essere il punto vita che, bistrattato per tutti gli anni ’20, è ora valorizzato da cinture, spesso utilizzate anche sui cappotti, rigorosamente lunghi al polpaccio. Le gonne erano accompagnate da camicie o maglioncini. Di giorno, l’eleganza trovava spesso il suo protagonista nel tailleur pantalone, con giacche strette in vita e spalle quadrate a causa di imbottiture interne nascoste.

D’inverno, le spalle delle signore vengono adornate da immensi colli di pelliccia, accompagnati da cappelli dalla visiera ampia.

Le misure cambiano anche per gli abiti da sera: lunghi e più fascianti sul corpo,
tali abiti si aprono a vertiginose scollature sulla schiena. Torna a essere protagonista il tacco alto.

Trucco e parrucco
Un trucco anni '30 deve privilegiare, senza dubbio, le labbra: scegli un rossetto rigorosamente rosso, a corredo di un incarnato truccato con fondotinta dai toni molto chiari. Sugli occhi utilizza ombretti dai colori pastello e allunga le ciglia col mascara nero.

Molto importante, al fine della creazione di un perfetto outfit è, poi, l'acconciatura. Con riga laterale, i capelli vengono agghindati in larghe onde che, seppur non partendo dalla radice, incorniciano il viso in un’acconciatura quasi scultorea.

photo credit: thefoxling via photo pin cc

Gli anni '30 al cinema

Sono molti i film ambientati negli anni ’30: fatti ispirare dalle scelte dei costumisti! Un po’ di esempi? “Espiazione” di Joe Wright e “The Aviator” di Martin Scorsese

 

 

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram
Vintage che passione!
L'unicità in moda

Borse vintage, gioielli vintage, accessori vintage e look che sanno di passato per creare outfit unici e inimitabili.

La moda contemporanea trae ispirazione dai must have delle scorse epoche per riattualizzarli e adattarli agli outfit di oggi.

Scopri tutto sul vintage con DeAbyDay!