Jeans: dateci un taglio!

Guida Guida

Si fa presto a dire jeans strappati, ma gli strappi vanno fatti nel modo giusto: scopriamo dove strappare per fare un buon lavoro.

La moda dei Levi’s 501 strappati e sfilacciati in casa con le forbici e la pietra pomice è ormai in voga dagli anni 70.
I ripped jeans, come si chiamano in gergo modaiolo, nascono come jeans usati, tanto vissuti da essere ridotti in brandelli, ma oggi ormai quasi tutti li comprano già belli e fatti!

Gli strappi quest’anno non sono assolutamente casuali. Basta con lo squarcio sotto i glutei e evitate assolutamente quello all’inguine sempre e comunque fuori luogo

Lo strappo giusto si fa sul ginocchio e passo dopo passo, seduta dopo seduta deve prendere la sua forma naturale.

Come realizzare un perfetto strappo sul ginocchio?
Semplicissimo. Indossate i vostri jeans preferiti e disegnate una linea all’altezza del ginocchio. Sfilateli e tagliate. Poi con le mani tirate via i fili dal taglio in modo da sfilacciarlo.

Il modello di jeans è indifferente. Lo strappo sta bene sia sul boyfriend che sullo skinny. C’è addirittura chi ama fare un grosso buco sopra il ginocchio che lascia scoperta una parte della coscia, ma si tratta di un vero e proprio azzardo adatto solo ad una vera fashion victim!

E come si abbinano i jeans strappati?
Diciamo pure che sono un jolly e stanno bene su tutto e in ogni occasione. Evitateli solo quando è richiesto un abbigliamento elegante o molto formale. Sì per il look casual e modaiolo, no per il lavoro.

Dunque, non vi resta che provare!
Se non volete rischiare di buttare un paio di jeans fate una prova con quelli che usate meno e poi decidete se ne vale la pena! 

Photo: helloparry.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI