Come scegliere lo schema cromatico per la tua casa

Guida Guida

Il colore oltre a influire sull’aspetto di un locale è anche in grado di produrre degli effetti sul tuo umore: decidi lo schema cromatico di casa tua!

Decidere lo schema cromatico per la tua casa, se non hai le idee chiare, può essere disorientante poiché la scelta tra le gamme di colori è veramente vasta. Il colore oltre a influire sull’aspetto di un locale è anche in grado di produrre degli effetti sul tuo umore: un colore può calmare, un altro darti la carica, una tonalità può far sembrare un locale più ampio di quanto in realtà non sia e viceversa.

Scegli pure i colori che più ti piacciono: è importante che l’ambiente rifletta la tua personalità ma se non vivi da solo dovrai tener conto anche dei gusti e delle preferenze altrui, il colore scelto deve soddisfare tutti.

Prenditi tutto il tempo per decidere: le scelte affrettate o dettate solo ed esclusivamente dalla moda di turno si rivelano con il tempo controproducenti. Cerca quindi di non avere fretta nello scegliere una gamma cromatica precisa ma anzi non stancarti di fare esperimenti accostando oggetti e materiali diversi in modo da comprendere i colori e i materiali che si armonizzano meglio.

Tieni conto dello stile di arredamento delle proporzioni della stanza e dei tessuti presenti, non sottovalutando mai l’importanza della luce: una tinta intensa può sembrare più cupa in una giornata uggiosa, una nuance delicata può risultare slavata sotto una luce artificiale.

Non optare per colori che attirano l’attenzione su difetti ed elementi antiestetici o che, al contrario, distraggono da arredi, oggetti o vedute interessanti.
Per risaltare oggetti colorati preferisci una base neutra, viceversa per elementi un po’ anonimi scegli uno sfondo brillante.

I colori neutri donano raffinatezza all’ambiente e in più risultano risposanti: la palette di tonalità contempla l’avorio, il beige, i vari tipi di grigio, verde e celeste. Il bianco, di cui mai ci si stanca se usato sapientemente, si presenta in una sterminata gamma di gradazioni dalle sfumature verdastre a quelle azzurrine.

foto © Sergej Toporkov - Fotolia.com

ispirazione dall'arte

Trai spunto oltre che da libri e riviste di interni anche dall’arte e dalla moda: se hai un pittore o un designer preferito studiane lo stile e, perché no, recati anche in un museo, visitarlo potrebbe risultare significativo per la scelta dei colori. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI