Piano cottura a gas o a induzione: pro e contro

Guida Guida

Nella tua cucina nuova non sai se far installare un piano cottura a induzione o i fornelli a gas? scoprine i pro e contro. 

Impara a capire come funziona il piano cottura a gas e come funziona quello a induzione e, in base alle tue esigenze, decidi per quale dei due piani cottura optare e inserire in cucina.

  • Piano di cottura a gas: caratteristiche principali

Il piano cottura a gas è di solito composto da quattro fuochi, ognuno dei quali presenta una fiamma di dimensioni differenti, regolabile a seconda dell’intensità desiderata. I fuochi sono dotati di un sistema di sicurezza che impedisce l’uscita del gas nel caso la fiamma dovesse spegnersi. La superficie dei piani cottura a gas può essere in acciaio inossidabile o smaltato.

  • Piano cottura a gas: i vantaggi


Il piano cottura a gas risulta ancora il più scelto perché è più economico, funziona con qualsiasi tipo di pentola e inoltre permette di regolare istantaneamente il calore, abbassando o alzando la fiamma. In media costa 400 euro in meno rispetto a un piano a induzione.

  • Piano cottura a gas: svantaggi

Installare un piano a cottura a gas comporta i costi per l’allacciamento del gas che deve essere effettuato da un professionista abilitato a cui si sommano i costi per i controlli periodici com il cambio quinquennale del tubo di gomma. Inoltre la combustione sporca il piano che va pulito spesso e l’uso quotidiano del gas comporta attenzione.

  • Piano di cottura a induzione: caratteristiche principali


Piano di cottura a induzione funziona facendo a meno del fuoco e sfruttando la corrente elettrica e i campi magnetici. In pratica una bobina genera un campo magnetico che produce sul fondo della pentola, una corrente elettrica che la scalda. Ogni zona di cottura dispone di una o più bobine induttrici, attraverso cui il campo magnetico raggiunge la pentola.

  • Piano di cottura a induzione: vantaggi

Con l’induzione la dispersione di calore è inferiore al 10%: tutto il calore prodotto passa dalla rete elettrica direttamente al cibo. Il piano di cottura a induzione permette di scaldare rapidamente e in modo uniforme le pentole inoltre, non essendoci di mezzo fiamme, le pentole si rovinano di meno. Il piano in vetroceramica si pulisce con facilità e rimane freddo, evitando qualunque rischio di scottature. 

  • Piano di cottura a induzione: svantaggi

Anche se il costo dei piani di cottura a induzione è diminuito negli ultimi anni, il prezzo medio è molto più alto dei piani di cottura a gas e in alcuni casi può superare anche i 1000 euro per un piano con diversi fuochi e diverse impostazioni avanzate. Inoltre si può cucinare solo con pentole apposite di materiale ferroso su cui il produttore ha inciso che sono adeguate per la cottura a induzione.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI