Come scegliere con cura stoviglie e biancheria per la tavola

Guida Guida

Galateo e Arte del ricevere
Eleonora Miucci

Tovaglia, tovaglioli, bicchieri, posate e tutto ciò che serve per apparecchiare in maniera impeccabile. Scopri come scegliere con cura stoviglie e biancheria.  

Vestire una bella tavola richiede maestria e fantasia: non è difficile e non si devono necessariamente utilizzare stoviglie costose o argenteria per un risultato d’effetto.

Il segreto è racchiuso nella giusta disposizione e nella propria creatività; buon gusto e cura nei dettagli sono la chiave per rendere visibilmente piacevole e funzionale una tradizionale mise en place

Una mise en place apparecchiata secondo le regole del galateo sottolinea lo stile e la cura dei padroni di casa verso i propri ospiti.

Come prima cosa è necessario scegliere la biancheria – tovaglia o runner – in base al tono che si desidera donare al proprio pranzo. Indi per cui in un’occasione formale, si avrà l’accortezza di scegliere una bella tovaglia in lino ricamata, preziosa, di ottima manifattura corredata da tovaglioli dello stesso materiale, mentre, nel caso di un pranzo informale, la scelta ricadrà tra mats o runners, tovagliette all’americana o strisce di tessuto in lino o cotone dal gusto francese, che delimitano i posti di ciascun commensale, permettendo alla padrona di casa di personalizzare con colori e materiali gli spazi vuoti.

Il modello ideale di tavolo per un pranzo formale è quello rotondo che consente una diposizione più ampia delle stoviglie e la scelta di un centrotavola più ricco, oltre a consentire una conversazione piacevole tra gli invitati

Un tavolo rettangolare richiede una maggiore attenzione nell’assegnazione dei posti, onde evitare che il commensale carismatico concentri su se stesso tutta l’attenzione della conversazione escludendo da questa gli ospiti più distanti.

Per pranzi casual, in stile contemporaneo, la tovaglietta all’americana è senz’altro una scelta consona che aiuta a creare un placé ordinato e nel contempo elegante. In tal caso è doveroso tenere conto dello stato del proprio tavolo, è bene ricordare che su vetro o cristallo i mats sarebbero da evitare in quanto lasciano intravedere gambe e scarpe dei commensali con il rischio di mettere in imbarazzo i presenti.

Piatti, bicchieri e posate nella mise en place formale devono essere di ottima qualità e intonati alla tovaglia scelta tenendo conto all’arredamento della stanza e della sua grandezza

Nel table setting informale, invece, la scelta delle stoviglie può ricadere anche su colori accesi, decorazioni a tema e posate con manici di vari materiali, evitando i tovaglioli di carta seppur in tinta con il resto della mise; più consoni per pranzi tra giovanissimi.

Foto © Africa Studio - Fotolia.com

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI