Come funziona la truffa del falso assegno

Guida Guida

La truffa del falso assegno prende di mira persone che hanno messo in vendita oggetti di vario tipo su internet e che vengono pagati con falsi assegni.

Dopo aver messo un annuncio su internet per vendere un oggetto qualsiasi di tua proprietà sei stato contattato da qualcuno che ti ha proposto di pagarti con assegno? Fai molta attenzione perché è probabile che tu sia incappato nella truffa del falso assegno.

Gli autori di questo genere di truffa, per lo più appartenenti ad organizzazioni criminali internazionali di stanza in Inghilterra, Olanda, Grecia e Belgio, agiscono con nominativi e documenti falsi.

I truffatori contattano persone che hanno pubblicato annunci su internet per vendere magari un’auto usata o un elettrodomestico di seconda mano e, con la scusa di abitare all’estero, dicono di voler pagare inviando per posta tradizionale un assegno

Conclusa la trattativa via e-mail o per telefono, dopo qualche giorno la vittima riceve un assegno che reca però un importo superiore rispetto quanto pattuito.

Il venditore a questo punto ricontatta l’acquirente per segnalare l’errore: il truffatore propone così di farsi rimborsare la differenza in contanti spedendola tramite un’agenzia di trasferimento fondi a un determinato indirizzo.

Purtroppo l’assegno è falso e la vittima se ne accorge solo quando si reca in banca per incassarlo: i truffatori contano sul fatto che le verifiche bancarie sull’autenticità dell’assegno richiedono un certo tempo e che nel frattempo l’ignara vittima ha inviato i contanti della differenza.

Nell’inganno del falso assegno si può cadere con una certa facilità perché ci si sente rassicurati dal fatto che le banche in un primo momento accettano l’assegno ed accreditano il danaro: solo in un secondo momento a verifiche ultimate, quando cioè si scopre che l’assegno è falso l’operazione viene annullata.

L’unica cautela da usare in questi casi è quindi quella di valutare con prudenza i potenziali clienti e di rinunciare ad accettare pagamenti tramite assegno, soprattutto se provenienti dall’estero.

Foto © Alexandra - Fotolia.com

Denunciare sempre

Nel caso della truffa del falso assegno è molto difficile arrivare ad identificare gli autori e a recuperare l’importo truffato: in ogni caso vale sempre la pena denunciare il fatto alle Forze dell’Ordine.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI