Come fare domanda di indennità di disoccupazione

Guida Guida

Nel caso in cui si perde il lavoro bisogna attivarsi per chiedere l’indennità di disoccupazione: vediamo a chi spetta e a chi occorre presentare la domanda.

Perdere il lavoro è un’esperienza traumatica e se per caso dovesse capitarti devi subito correre ai ripari chiedendo l’indennità di disoccupazione.

Questo tipo di trattamento, finanziato con un apposito contributo dei datori dei lavoro all’Inps, garantisce un sostegno economico a chi si trova senza occupazione

Possono fare domanda di indennità di disoccupazione solo i lavoratori subordinati a tempo indeterminato e a termine rimasti senza lavoro escludendo ovviamente le dimissioni volontarie.

Ne possono godere anche i dirigenti, i soci di cooperative, i lavoratori a domicilio, gli stagionali, i domestici, i portieri ecc.

Per ottenere l’indennità di disoccupazione occorre dimostrare di avere versato un anno di contributi negli ultimi due anni, di avere un’anzianità assicurativa di due anni e inoltre occorre rilasciare una dichiarazione di immediata disponibilità al reimpiego.

La domanda di indennità di disoccupazione deve essere presentata entro 68 giorni dalla data del licenziamento all’Inps oppure ai Centri per l’impiego.

Questo tipo di indennità è considerata ordinaria ma ne esiste anche una con requisiti ridotti, l'indennità straordinaria, destinata a chi ha svolto lavori per brevi periodi e in maniera discontinua: anche in questo caso comunque bisogna dimostrare almeno due anni di anzianità assicurativa e aver svolto per almeno 78 giorni un lavoro dipendente.

Ma economicamente quanto si riceve con l’indennità di disoccupazione e per quanto dura?

A parte i lavoratori del settore edile ed agricolo che seguono regole specifiche, un lavoratore dipendente riceve un’indennità ordinaria della durata massima di otto mesi se non hanno più di 50 anni altrimenti, se sono più anziani, ne ricevono una di 12 mesi mentre agli apprendisti ne spetta una di soli tre mesi.

Durante i primi sei mesi l’indennità ammonta al 60% delle retribuzione ricevuta nei tre mesi precedenti al licenziamento, quindi scende al 50% per due mesi e poi al 40% per i restanti mesi.

Foto © Gina Sanders - Fotolia.com 

Disoccupazione in deroga

In caso di licenziamento per giusta causa la domanda di indennità di disoccupazione può esser presentata entro 90 giorni e, se non viene accettata, si hanno altri 90 giorni per fare ricorso al Comitato Inps provinciale.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI