Le 5 idee per coltivare i germogli in casa

Classifica Classifica

Per coltivare in casa i germogli non devi per forza comprare un germogliatore, basta aguzzare l’ingegno e usare ciò di cui disponi in cucina. 

Se desideri coltivare i germogli in casa non è necessario disporre di un germogliatore: è sufficiente ingegnarsi con i contenitori che usi abitualmente in cucina. Ricorda che i semi da germogliare, prima di essere posizionati nel germogliatore casalingo scelto, vanno risciacquati e lasciati in ammollo in acqua dalle 6 alle 12 ore. Per evitare che si formino muffe e marciumi, è fondamentale non lasciare ristagni d'acqua nei germogliatori. Per facilitare il processo di germogliazione è consigliabile ricoprire il germogliatore con un telo o con un coperchio e posizionarlo al buio e in luogo fresco.

5. Barattolo di vetro

Foto www.lemamme.it

Il barattolo di vetro si rivela adatto alla coltivazione dei germogli dei semi più piccoli come quelli di rucola, crescione, miglio e girasole. I semi posti nel barattolo vanno ricoperti con due o tre dita d'acqua e lasciati in ammollo da 6 alle 12 ore. Il barattolo deve essere posto al buio e ricoperto da un telo. Dopodiché si sostituisce il telo con una retina fine che agevolerà le operazioni di risciacquo dei germogli da eseguirsi due o tre volte al giorno. 

4. Colino

Foto www.greenme.it

Il colino è adatto alla coltivazione dei germogli ricavati da semi molto piccoli, come amaranto, miglio, rucola, crescione e semi di lino. I semi vanno tenuti in ammollo e poi scolati direttamente nel colino. A seconda della grandezza il colino va posizionato su una scodella o su un bicchiere. Per risciacquare i germogli basta passare il colino sotto un filo d'acqua corrente.

3. Cassette per la frutta

Foto  tempolibero.pourfemme.it

Le cassette traforate per la frutta o per la verdura recuperabili al mercato sono adatte alla coltivazione di erba di grano e di vari tipi di germogli, soprattutto di quelli provenienti da semi grandi. Il fondo traforato permette di risciacquare quotidianamente i germogli: ricordate di posizionare una ciotola al di sotto delle cassette in modo da raccogliere l'acqua.

2. Scolapasta

Foto www.greenme.it

Lo scolapasta consente di scolare i germogli precedentemente lasciati in ammollo. I semi vanno disposti sul fondo dello scolapasta ricoperto con un sottile telo da cucina o con una garza. In questo modo verrà facilitato il lavoro di risciacquo quotidiano dei germogli sotto l'acqua corrente.

1. Piatto

Foro www.bintmusic.it

Il piatto è il metodo più semplice per coltivare in casa i germogli: si devono usare due piatti fondi preferibilmente non di plastica. Su un piatto va disteso un tovagliolo in cotone bagnato e strizzato su cui vanno disposti i semi già lasciati in ammollo e scolati. L’altro piatto va capovolto e usato come coperchio. Per il risciacquo quotidiano dei semi si può ricorrere a un colino; dopodiché i germogli vanno disposti di nuovo sul fondo del piatto.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI