Come scegliere la recinzione più appropriata al tuo giardino

La recinzione di un giardino, sia essa in legno, ferro battuto o mattone, non rappresenta solo un importante componente di arredo ma è anche un elemento di protezione.

Come scegliere la recinzione più appropriata al tuo giardino

La recinzione di un giardino, sia essa in legno, ferro battuto o mattone, non rappresenta solo un importante componente di arredo ma è anche un elemento di protezione, quindi è fondamentale che si armonizzi con il contesto circostante, nel rispetto dello stile del giardino, e che risponda a requisiti di sicurezza per proteggersi dagli intrusi. Di seguito puoi trovare alcuni consigli per scegliere al meglio la recinzione più appropriata al tuo giardino.

Un buon materiale per recinzioni è sicuramente il legno in grado di farle apparire leggere, calde e informali: il legno lavorato in mille modi, trattato per resistere alle intemperie, laccato o verniciato può diventare rustico o elegante a seconda del gusto e delle esigenze. Spesso viene usato per creare staccionate intrecciate oppure viene usato a liste affiancate con andamento verticale.

Un altro genere di recinzione, molto usato sia in contesto urbano che in campagna, è il muro in mattoni oppure in pietra. A volte questo genere di muri viene dotato di una cavità interna ricolma di terra per permettere alle piantine di spuntare tra le fessure e le intercapedini così da creare un muro fiorito o tappezzato di essenze vegetali.  

Per ottenere un effetto naturale e un aspetto antico il muro non dovrebbe essere perfetto ma presentare delle irregolarità o elementi rocciosi sporgenti, inoltre per essere più sicuro dovrebbe essere più largo alla base e più stretto verso la sommità.

Le sbarre in ferro appuntite e disposte in senso verticale sono una soluzione molto usata e sicura ma il rischio è che la recinzione possa sembrare fredda e anonima. Migliori dal punto di vista estetico, anche se più costose, sono le recinzioni in ferro battuto, spesso impiegate in ville antiche sono ormai un lusso poiché richiedono manodopera artigianale di lunga esperienza. Una soluzione decisamente più economica è rappresentata dalle reti metalliche: dall’aspetto forse un po’ insignificante potresti cercare di nasconderle con arbusti rampicati o siepi, oltretutto, le siepi molto spesse e alte, in particolare se di tipo spinoso, possono diventare una barriera invalicabile e scoraggiare eventuali intrusi.

 

L’altezza di una recinzione dovrebbe essere direttamente proporzionale all’estensione del giardino: quanto più un giardino è piccolo tanto più bassa e leggera sarà la recinzione.

 

Infine per quanto riguarda i passaggi per entrare e uscire dalla proprietà dovresti optare per cancelli che si accordino con lo stile della recinzione scelta: un cancello imponente mal si adatterebbe ad una recinzione bassa e semplice, recinzioni importanti richiedono cancelli dalle dimensioni adeguate. Fai attenzione anche ai materiali: portoni in legno ben si adattano a recinzioni in mattoni, mentre cancelli in ferro battuto si armonizzano con recinzioni in pietra.

Poiché il terreno tende a scivolare verso il basso è opportuno fare pressione contro il retro delle pareti della recinzione e assicurarsi che sia ben drenato per poter affrontare i problemi causati dall’acqua.

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram