Come coltivare la bignonia

Guida Guida

Bellissimi fiori per colorare il vostro giardino: ecco la bignonia!  

Varie specie di fiori si intendono sotto questo termine: sono rampicanti con una fioritura molto estesa, composta da fiori tubulosi molto grandi color arancio-rosso, raccolti in infiorescenze molto presenti durante i mesi estivi. In questa guida vedremo come coltivare la bignonia, ecco alcuni consigli.

Usate su muri e recinzioni, queste piante si coltivano in piena terra, ma solo dove il clima è mite, mettendole a dimora tra marzo e maggio (salvo terreno gelato, in questo caso bisogna aspettare l'autunno). Il buon drenaggio del terreno è importante, inoltre attenzione ai ristagni d'acqua.

Potarle da giovani


Potate le piante giovani, la ramificazione sarà così migliore e più sviluppata, fin dalla base. La potatura deve essere fatta anche sulle piante adulte, verso la fine dell'inverno.

Come detto, le temperature a cui sono sottoposte non devono essere troppo basse ed il sole deve essere sempre ben presente: è meglio non scendere sotto i 5-6 °C, anche se la resistenza varia da specie a specie (ma resta sempre abbastanza bassa). Nessun problema, invece, con il caldo, anche se è necessaria una abbondante annaffiatura durante la primavera e l'estate, soprattutto nei periodi di siccità. Quando si abbassano le temperature, basta mantenere il terreno umido.

Attenzione agli afidi che succhiano la linfa della pianta, deformandola, combatteteli con appostiti prodotti aficidi.
 

Piante piccole

Prendere piante piccole può essere d'aiuto per la messa a dimora.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI