Come piantare l'origano

Guida Guida

Tra le piante aromatiche più diffuse, l'origano non può mancare in una cucina che si rispetti: ecco come piantarlo.  

Erba aromatica utilizzatissima in cucina per un grande numero di piatti, l'origano si può coltivare in maniera molto semplice, anche perchè è una pianta perenne e cresce spontaneamente in molte zone d'Italia. In questa guida vediamo come piantare l'origano, con i suoi fiorellini estivi e le sue profumate foglie.

Il terreno in cui piantare l'origano (la semina va fatta a marzo) deve essere non siliceo, ben piatto e ripulito da erbe infestanti e pietre, con terricio, letame (importante per la crescita dell'humus che alimenta la pianta) e concime azotato.

Bagnate il terreno con moderazione (e l'aggiunta di concimi liquidi) per evitare ristagni (l'aggiunta di torba può essere utile) e non temete le temperature alte, inoltre, effettuate frequenti sarchiature e pulitura del terreno: le piante infestanti possono essere molto pericolose. In primavera, trapiantate le piante in file, posizionando le radici ad almeno 25/30 centimetri di distanza l'una dall'altra.

Dovete raccogliere l'estremità delle piantine (sia secche che non), ricordate, invece, che per conservarle, dovrete mantenerle in un luogo asciutto fino al termine dell'essiccamento.

Posizionate le piante a mezz'ombra, anche in zone calde ma senza i raggi diretti del sole e controllate che lo spazio per le radici (soprattutto se in vaso) sia sufficiente ad una crescita consona.

Raccogliete e usate l'origano per i vostri piatti: buon appetito!

Foto © Barbara Pheby - Fotolia.com

Fiori

La pianta di origano ha fiori molto carini, usala anche ornamento nel tuo giardino!
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI