Come eliminare il muschio nell'erba

Se il prato del tuo giardino presenta uno strato di muschio i motivi possono essere diversi: da un eccesso di acidità del terreno all’indebolimento dell’erba, a causa della mancanza di concime, da un terreno troppo compatto e poco arieggiato a uno troppo umido perché mal drenato. Ovviamente devi cercare di prevenire il formarsi del muschio ma quando è già presente, oltre a rimuoverlo, devi cercare il modo di intervenire in maniera definitiva per far si che il problema non si ripresenti.

Come eliminare il muschio nell'erba

Se il prato del tuo giardino presenta uno strato di muschio i motivi possono essere diversi: da un eccesso di acidità del terreno all’indebolimento dell’erba, a causa della mancanza di concime, da un terreno troppo compatto e poco arieggiato a uno troppo umido perché mal drenato. Ovviamente devi cercare di prevenire il formarsi del muschio ma quando è già presente, oltre a rimuoverlo, devi cercare il modo di intervenire in maniera definitiva per far si che il problema non si ripresenti.

Poiché il muschio si sviluppa quando il tempo è fresco e umido è meglio eliminarlo in autunno.

Per eliminare il muschio puoi usare uno dei vari prodotti antimuschio disponibili in commercio: segui le istruzioni attentamente e spargi il prodotto in maniera uniforme. Se vuoi evitare di spendere troppo, acquistando questi prodotti già pronti, puoi utilizzare del solfato di ferro (reperibile in negozi di ferramenta) mischiato a sabbia oppure sciolto nell’acqua. Fai attenzione a non sporcare la pavimentazione del giardino, i vestiti o altri oggetti con il solfato di ferro perché macchia facilmente: evita inoltre di camminare sopra il prato per qualche giorno se non vuoi spargere il prodotto in giro.

Così trattato il muschio annerirà e morirà in breve tempo: dopo un paio di settimane, per asportarlo completamente, scarifica il prato effettuando due passaggi perpendicolari l’uno all’altro. Dopo la scarificazione concima l’erba e, se necessario, seminane un po’ nelle zone rimaste glabre.

Per prevenire la formazione del muschio è importante togliere i residui di erba tagliata: se li lasci sul prato possono formare uno strato infeltrito che trattiene l’acqua e porta alla prolificazione muschio e malattie micotiche. Controlla poi che la terra non rimanga troppo umida: se il problema è persistente significa che il terreno non è ben drenato e dovrai rivolgerti a uno specialista. Non esagerare con il concime, se ne metti troppo rischi di danneggiare l’erba, può invece essere utile usare una miscela di erbe speciali per zone ombrose. Ricordati di non tagliare il prato troppo corto: lascia l’erba alta circa 5 cm all’inizio e alla fine della bella stagione, mentre in estate non  tagliarla più corta di tre cm.

Eventualmente, a fine stagione, ma solo ogni due o tre anni, puoi spargere della calce sul terreno: questo tipo di prodotto, disponibile nei negozi di giardinaggio sotto forma di granulato di calcio arricchito di magnesio, serve per evitare l’acidificazione del terreno.

Non scarificare mai il prato se prima non hai eliminato completamente il muschio altrimenti il muschio vivo rimasto prolificherà ancora.

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram