Come prendersi cura di oggetti in ferro e acciaio

Guida Guida

Vecchie cerniere in ferro battuto, catenacci, lame, seghetti e scalpelli: molti sono gli oggetti in ferro o acciaio presenti nelle nostre case. Ecco come prendersene cura.

Vecchie cerniere in ferro battuto, catenacci, lame, seghetti e scalpelli: molti sono gli oggetti in ferro o acciaio presenti nelle nostre case. Per mantenere in buono stato questi attrezzi esistono diversi rimedi volti soprattutto a contrastare l’insorgere della ruggine.

La ruggine è una formazione di ossidi di ferro che colpisce gli arnesi in metallo ferroso soprattutto se esposti all’umidità.

Per prevenirne la formazione è necessario prendersi cura ed effettuare una periodica manutenzione del ferro.

Per eliminare uno strato di ruggine tutto sommato superficiale, puoi preparare una soluzione disossidante composta da cloruro stannoso (8%) diluito in una contenitore riempito con 3/4 di acqua molto calda. Proteggi le mani con guanti di gomma spessa e stai attento a non inalare il cloruro poiché è irritante. Immergi in questa soluzione l’oggetto di ferro per un paio d’ore e, dopo averlo estratto, strofinalo con forza aiutandoti con un panno asciutto. Quindi passa su tutta la superficie un pennello imbevuto di ammoniaca, risciacqua sotto abbondante acqua fredda e asciugalo immediatamente.

Se la ruggine non è penetrata molto nella superficie, puoi anche utilizzare trattamenti alternativi come ad esempio immergere per un paio di giorni l’oggetto in una soluzione di petrolio (65%) e olio minerale (35%) ottenendo un buon risultato di pulitura.

Per rendere lucida la superficie di un oggetto in ferro prepara un bagno di acido cloridrico diluito in acqua: dopo avere estratto l’attrezzo, spennellalo completamente con ammoniaca, quindi risciacqua sotto acqua fredda e asciuga rapidamente.

Per trattare lame in acciaio di seghe, seghetti e scalpelli puoi passare della paraffina liquida prevenendo così l’ossidazione della superficie. Devi ricordarti di carteggiare periodicamente lame di coltelli e altri utensili in acciaio: usa della carta smerigliata e poi passali con dell’olio minerale.

Per svitare un bullone che, a causa della ruggine, si è bloccato completamente usa del petrolio: penetrerà nella filettatura sciogliendo la ruggine. Il bullone, una volta lubrificato, si muoverà più facilmente se sottoposto ad una costante ed energica azione di sfregamento. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI