Come mantenere in buono stato il frigorifero

Una periodica manutenzione del frigorifero prolunga il funzionamento di questo elettrodomestico importantissimo: spesso capita che si presentino piccoli inconvenienti come il deterioramento di una guarnizione o la presenza di ruggine a cui potrai porre rimedio facilmente, altre volte però in caso di danni al circuito sigillato o al compressore è meglio affidarsi a personale specializzato.

Una periodica manutenzione del frigorifero prolunga il funzionamento di questo elettrodomestico importantissimo: spesso capita che si presentino piccoli inconvenienti come il deterioramento di una guarnizione o la presenza di ruggine a cui potrai porre rimedio facilmente, altre volte però in caso di danni al circuito sigillato o al compressore è meglio affidarsi a personale specializzato.

Cerca di mantenere sempre pulita dalla polvere la serpentina posta sul retro del frigorifero: passando spesso l’aspiratore o una spazzola morbida garantirai uno ottimale scambio di calore con l’esterno.

Se ti accorgi che dal frigorifero proviene un persistente ronzìo è probabile che alcune spire della serpentina si siano staccate dalla griglia portante: prova a legarle con del filo di ferro plastificato. A volte invece è il motore a provocare un fastidioso rumore, significa che molto probabilmente non è stato fissato bene al corpo del frigo, in questo caso, per renderlo più stabile, stringi i bulloni con una chiave adatta. Spesso ti basterà soltanto scuotere leggermente il frigorifero per verificare se è da stabilizzare o no.

Per sostituire un termostato mal funzionante, una lampadina rotta o un pulsante che si incanta, lavora sempre a frigorifero spento.

E’ importante controllare la verticalità del frigorifero, la giusta posizione è una lieve pendenza all’indietro: per essere sicuro che sia stabile esamina i piedini regolabili e se risultano danneggiati, sostituiscili.

Per sostituire la guarnizione basta estrarre quella vecchia dalla sua sede infilando quella nuova bloccandola con le viti lungo il bordo: verifica sempre che la guarnizione sia bene a contatto con la cella frigorifera in ogni punto del suo perimetro.

Di solito la parte più attaccata dalla ruggine è quella del bordo inferiore della porta che andrà pulita dopo averla smontata, togliendola dai cardini, oppure la ruggine si deposita sulla griglia posteriore, in tal caso usa un antiruggine e dello smalto acrilico.

Ricorda di effettuare periodicamente lo sbrinamento: mentre per il frigorifero è automatico, per il freezer devi effettuarlo manualmente, soprattutto quando il ghiaccio raggiunge i 2 cm di spessore. Svuota il congelatore, stacca la spina e lascia aperto lo sportello in modo che il ghiaccio, sciogliendosi, si stacchi da solo.

Sbrina il congelatore almeno una volta l’anno: un’incrostazione di ghiaccio di soli 10 mm aumenta il consumo energetico del 10%.

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram