Come installare un’illuminazione di sicurezza con la domotica

Guida Guida

Programmare un’illuminazione di sicurezza grazie ad un sistema domotico è molto utile soprattutto per coloro che fanno fatica a muoversi nel buio. 

Può capitare di doversi alzare di notte per andare in bagno o in cucina e di muoversi al buio perché non si ha voglia di accendere le luci oppure perché l’interruttore è troppo lontano dal percorso o perché la luce è troppo forte e potrebbe dare fastidio agli occhi: la soluzione migliore può essere quella di installare, grazie ad un sistema domotico, delle “luci segnapasso”.

Le luci segnapasso sono delle lampade a bassa intensità luminosa, e quindi a risparmio energetico, montate a incasso nelle pareti a poca distanza dal pavimento, cioè a circa 30 cm dal suolo.

Per lo più vanno installate lungo un corridoio o sui gradini delle scale per garantire un’illuminazione contenuta del percorso.

Grazie a questo sistema di illuminazione le persone possono facilmente vedere dove mettere i piedi senza dover accendere la luce principale e rimanere abbagliati soprattutto dopo alcune ore di sonno, quando gli occhi sono ancora abituati al buio.

Se decidi di installare questo tipo di illuminazione di sicurezza ti conviene abbinarla ad una programmazione temporale, ad esempio solo nelle ore notturne, oppure associarla a sensori di presenza: in questo modo le luci si attiveranno solo al passaggio di una persona.

Foto © WoGi - Fotolia.com

LED

Di solito le lampade usate per questo genere di illuminazione sono lampade a LED, a basso consumo e ad alta efficienza.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI