Come pianificare il lavoro prima di tappezzare una stanza

Guida Guida

Dopo aver scelto il tipo di carta da parati con cui rivestire le pareti di una stanza devi pianificare le operazioni successive

Dopo aver scelto il tipo di carta da parati con cui rivestire le pareti di una stanza, devi pianificare le operazioni successive: dovrai misurare la superficie del locale da tappezzare e preparare le pareti in modo da eseguire in tutta sicurezza e tranquillità l’applicazione della carta da parati.

Per calcolare la quantità di carta da parati da acquistare misura l’altezza della camera, dal pavimento al soffitto, e calcola il perimetro senza tener conto di porte e finestre

Se la larghezza standard di un rotolo è intorno al mezzo metro, raddoppiando la misura metrica del perimetro saprai quanti teli ti occorreranno: dividi la cifra per 4 (o per 3 per pareti più alte di 2,4 metri) e otterrai il numero di rotoli da comprare.

La tappezzeria nuova non va mai applicata su quella vecchia quindi devi rimuoverla: inumidisci la carta da parati vecchia tamponandola con acqua a cui hai aggiunto un po’ di sale o un prodotto distaccante per sciogliere la colla, aiutati con un raschietto per sollevare le zone più tenaci.

Una volta eliminata la vecchia carta e ogni residuo di colla, regolarizza la superficie della parete con stucco e carta abrasiva.  

Se invece il muro da tappezzare è di nuova costruzione, assicurati che l’intonaco sia ben asciutto e tratta la superficie porosa dell’intonaco grezzo con un apposito turapori, applica poi uno strato di sigillante sulle pareti con una spazzola da tappezziere: senza la sigillatura farai fatica a far scivolare i teli e ad allineare in maniera corretta i motivi.

Se la parete è stata tinteggiata controlla che la vernice non tenda a sfarinarsi e che non sia stata trattata con smalti impermeabili o cementite che impedirebbero un assorbimento ottimale della colla.

Devi poi decidere dove iniziare a posizionare i teli: se nella stanza c’è un camino o un altro elemento focale, come una finestra, parti da lì oppure inizia da un angolo o una zona poco visibile.

Segna con una matita il punto di inizio posa e procedi poi verso l’esterno in entrambe le direzioni usando un rotolo di carta come misura per segnare le successive larghezze: questa operazione ti sarà utile per individuare le giunture in corrispondenza dei motivi che risultano difficili da combinare.

Foto © XtravaganT - Fotolia.com

Quantità di rotoli

Se sei nel dubbio sul numero di rotoli di carta da parati da acquistare ordinane uno in più:  ti servirà come scorta per eventuali riparazioni nel caso di danni alla tappezzeria o nel caso di errori nella stesura dei teli.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI