USE Ipoallergenici, i detersivi adatti alla pelle sensibile

Guida Guida

Un’azienda di Genova ha messo a punto una linea di detersivi, USE Ipoallergenici, formulati per detergere nel rispetto della pelle

Nei detersivi comuni sono presenti degli agenti chimici, altamente allergenici, che a fatica vengono eliminati durante il risciacquo e che finiscono con l’essere assorbiti dagli indumenti lavati.

Nonostante il risciacquo, questi agenti chimici a contatto con la pelle, soprattutto durante la sudorazione, tendono a sprigionarsi causando diverse reazioni che in molti casi comportano lo svilupparsi di sensazioni di prurito e, nei casi più gravi, di vere e proprie dermatiti allergiche.

L’effetto nocivo di molti detersivi si manifesta a danno del film idrolipidico dell’epidermide: se la pelle non è ben protetta da questa sorta di barriera naturale, diventa un facile bersaglio di agenti patogeni come i metalli pesanti (nickel, cobalto e cromo) contenuti appunto nei detersivi.

Insorgono allora dermatiti da contatto che si manifestano con rossore, desquamazione, prurito, micro vescicole ed erosioni.

Per porre rimedio a questi problemi un’azienda di Genova, La ANDREA GALLO di Luigi s.r. l., ha creato la "USE Ipoallergenici", una linea di detersivi studiata per detergere nel completo rispetto della pelle e della salute.

I prodotti della linea “USE Ipoallergenici” sono considerati da molti dermatologi come sicuri per la detergenza domestica, sotto ogni punto di vista.

La linea “USE Ipoallergenici” comprende detersivi per il bucato a mano e in lavatrice, ammorbidenti, detersivi per piatti a mano e persino un detergente nutriente per i mobili

L’azienda genovese, scegliendo materie prime differenti da quelle di solito usate dai grandi marchi, ha potuto ottenere un formulato finale nickel tested, ipoallergenico, non irritante e certificato con il Pach Test dall’Institute of Skin and Product Evaluation (I.S.P.E.).

Inoltre consapevole dei tanti casi di avvelenamento per ingestione incauta, soprattutto da parte dei bambini, l’azienda ha inserito nei prodotti una sostanza amarissima, priva di ingredienti nocivi, dal gusto così sgradevole da rendere impossibile un’ingestione accidentale. 

I wet workers

I soggetti più predisposti alle dermatiti da contatto sono i “wet workers”, cioè coloro che svolgono la maggior parte dei lavori in condizioni di umidità

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI