Gattini in arrivo! Il cibo giusto per mamma gatta

Guida Guida

La gravidanza di una gatta è un periodo delicato e anche molto stressante dal punto di vista fisico: un aiuto fondamentale per sostenere la futura mamma è quello di fornirle il cibo giusto e un apporto nutrizionale adeguato.

Cosa deve mangiare una gatta che aspetta i cuccioli e qual è invece la giusta alimentazione che deve seguire durante la fase di allattamento? Te lo sarai certamente domandato se hai la gioia di vivere un’esperienza del genere con la tua gatta.

Già prima dell’accoppiamento, la gatta deve trovarsi in ottime condizioni di peso onde evitare problemi durante la gravidanza e poi nella successiva fase di lattazione: diventa dunque fondamentale nutrire la gatta con mangimi di buona qualità o con alimenti freschi preparati al momento.

Una gatta malnutrita porterà alla luce gattini sottopeso il cui tasso di sopravvivenza sarà ridotto e lei stessa sarà a rischio salute.

Durante le prime 5-6 settimane di gravidanza, si assiste a un aumento di peso della gatta e occorre dunque fornirle alimenti completi e altamente digeribili, ma soprattutto ricchi di lipidi, acidi grassi essenziali, proteine, calcio e fosforo.

Nella dieta della gatta in gravidanza non deve mancare assolutamente la taurina, un amminoacido essenziale per le capacità riproduttive dei felini e il cui deficit causa anomalie neurologiche nei gattini.

Durante le tre settimane immediatamente precedenti al parto la gatta aumenta ancora di più il proprio peso e con esso aumenta anche il fabbisogno calorico: le razioni di cibo vanno aumentate di un buon 25% e somministrate in piccoli pasti con frequenza maggiore.

Una volta che avrà partorito e inizierà ad allattare i cuccioli, la gatta dovrà spendere ancora più energie di prima per produrre latte e dunque il suo fabbisogno calorico, rispetto al periodo della gravidanza, dovrà essere raddoppiato.

Durante tutta la gravidanza e la successiva fase di lattazione, è bene farsi consigliare dal veterinario di fiducia sul tipo di alimentazione da seguire: la soluzione più pratica e semplice è affidarsi ad alimenti di ottima qualità che si trovano in commercio, appositamente studiati per la gatta in gravidanza, oppure si può seguire un’alimentazione casalinga in cui non devono mancare carne, uova e alimenti ricchi di calcio e fosforo.

Se si decide di acquistare prodotti già pronti, ci si può affidare ad esempio alla linea Applaws Kitten, crocchette e alimento umido, per gattini e gatte in gravidanza e allattamento. Questo alimento esclusivo e completo, contiene ben l'80% di carne e pregiati acidi grassi Omega 3 e 6 ed è privo di cereali e di conservanti. Applaws Kitten è ricco anche di antiossidanti derivanti da selenio e tocoferoli naturali che producono effetti positivi sulla salute e la vitalità dell'animale, mentre gli acidi grassi Omega 3 e 6 nutrono il mantello del gatto, rendendolo lucido e setoso.

Eventualmente si possono somministrare alla gatta che allatta anche appositi integratori, consigliati dal veterinario, in modo da aiutarla in questo periodo di forte stress e che possono fornirle quel surplus di cui necessita in questa fase delicata.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI