Come gestire l’alimentazione domestica del gatto

Guida Guida

L’alimentazione dei gatti domestici oggi si basa prevalentemente su cibi preconfezionati perché più pratici e in grado di garantire una dieta sana ed equilibrata per le esigenze nutrizionali di questi animali. Alcuni proprietari preferiscono, tuttavia, occuparsi della nutrizione del proprio gatto fin dalla preparazione del cibo che mettono nella ciotola. Ecco come fare per non andare incontro a carenze nutrizionali che minerebbero la salute del tuo gatto  

Da quando il gatto ha cominciato a vivere accanto all’uomo la sua dieta, costituita prevalentemente delle piccole prede che riusciva a cacciare, ha cominciato ad essere integrata e poi sostituita con gli avanzi delle nostre tavole.

Oggi che il gatto è diventato un vero e proprio membro della famiglia e vive sempre più spesso stabilmente in casa, la sua alimentazione si è spostata su prodotti specifici creati apposta per soddisfare i fabbisogni nutrizionali e di appetibilità tipici di questa specie.

I cibi preconfezionati per gatti sono pratici e ben equilibrati

L’alimentazione industriale ha il vantaggio indubbio di essere molto pratica: basta aprire la confezione e darla al micio nelle dosi giuste. La difficoltà semmai è capire in fretta i gusti del proprio gatto visto che si tratta di un animale un po’ schizzinoso per natura.

Il motivo principale per cui è consigliabile adottare questo tipo di alimentazione è però soprattutto la miglior garanzia di equilibrio nutrizionale indispensabile per mantenere il micio in salute.

Nutrire un gatto con cibo preparato in casa si può ma bisogna rispettare equilibri nutrizionali specifici

La corretta alimentazione di un animale è quella che tiene conto non solo delle esigenze nutrizionali tipiche di una specie ma anche dell’età o della fase della vita che sta attraversando. L’alimentazione di un gattino non può essere uguale a quella di un gatto anziano o di un gatto adulto. E non è solo una questione di dosi o quantità di alimento, ma di qualità, ossia di proporzione fra i vari nutrienti (carboidrati, proteine, lipidi, vitamine e minerali).

L’industria oggi fornisce un’ampia varietà di cibi studiati apposta per gatti di età diverse e, sempre più spesso, anche per diverse condizioni di salute. Ma anche chi intende gestire la dieta del suo gatto con cibi preparati in casa può riuscire comunque a garantirgli una dieta sana. A patto però di rispettare altrettanto bene i suoi fabbisogni nutrizionali di specie e individuali.

Nella prossima guida vedremo con alcune pratiche tabelle come organizzare la razioni del nostro gatto in base all'età.

photo credit: hoppibunny via photopin

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI