iSharkFin, il software salva squali

Guida Guida

Sviluppato da Fao arriva il programma che riconosce uno squalo in cinque minuti e potrà aiutare a contrastarne il commercio illegale. 

iSharkFin è un nuovo software sviluppato dalla Fao che permette in 5 minuti di identificare gli squali. Questa specie, sempre più a rischio estinzione, può dunque contare su uno strumento in più nella lotta contro il commercio illegale delle sue pinne.

Il software, che può essere utilizzato su smartphone e tablet, viene usato dagli addetti alla dogana, ispettori portuali e dei mercati ittici che non hanno una formazione specifica nel riconoscimento e nella classificazione scientifica delle specie ma anche dai pescatori che vogliono evitare la cattura di specie protette.

I lavori su iSharkFin sono iniziati nel 2013 quando cinque specie di squali sono state inserite nella Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche a rischio d'estinzione (Cites).

Questo strumento digitale potrà permettere alle autorità di scoprire la reale entità della pesca allo squalo a livello mondiale: secondo un recente studio pare infatti che gli squali uccisi si aggirano intorno ai 73 milioni, ben il 6% dello stock totale annuo.

iSharkFin, si fonda su tecniche d'intelligenza artificiale: partendo da una fotografia, vengono scelti alcuni dettagli tra cui dei punti chiave della forma della pinna. Un algoritmo equipara le informazioni con i dati in possesso e, in cinque minuti, identifica la specie di squalo.

Finora iSharkFin ha permesso di identificare 35 specie di squalianalizzando le pinne dorsali e sette solo studiando le pinne pettorali. La maggior parte di queste specie sono oggetto di commercio a livello internazionale e altre verranno aggiunte al software in quanto stanno diventando rare, ma sarà necessario del tempo per raccogliere tutti i dati.

Foto © dieter76 - Fotolia.com

I finanziatori

iSharkFin è stato sviluppato dalla Fao in collaborazione con l'Università di Vigo, in Spagna e con sostegno finanziario del Cites e del governo del Giappone.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI