Come riconoscere le principali malattie del furetto

Guida Guida

I furetti sono animali simpatici ed intelligenti ma sono piuttosto sensibili alle malattie: vediamo quali sono le principali. 

Negli ultimi anni si è sempre più diffusa la moda di prendere come animale domestico il furetto invece del tradizionale cane o gatto.

Il furetto è un animale intelligente e simpatico ma poco conosciuto, per cui molti proprietari sono scarsamente informati sulle malattie che possono colpirlo.

Innanzitutto il furetto è molto soggetto ai virus influenzali che noi stessi possiamo trasmettergli: attenzione dunque a tosse, starnuti e febbre. Se si presentano questi sintomi, recati subito dal veterinario perché negli esemplari più giovani l’influenza può essere mortale mentre gli adulti riescono a superarla.

Altra malattia pericolosa per i furetti è il cimurro che comporta febbre alta, catarro, inappetenza e croste: vaccina contro il cimurro il tuo furetto se non vuoi che rischi la vita. Lo stesso discorso vale per la rabbia: chiedi al tuo veterinario, in base alla zona in cui abiti, se è necessaria o meno la vaccinazione.

Il Virus della Malattia Aleutina (ADV) è un parvovirus che colpisce visoni, furetti e puzzole e che causa perdita di peso febbre, sete intensa, feci scure, incontinenza urinaria, tremori e paralisi posteriore.

Tra questi piccoli animali appartenenti alla famiglia dei mustelidi sono poi molto diffuse le gastroenteriti dovute a diverse cause: diarrea, vomito e inappetenza possono portare il furetto a un forte stato di disidratazione che occorre subito contrastare.

Inoltre nelle femmine non sterilizzate, si può sviluppare un iperestrogenismo, una malattia dovuta all’eccesso di ormoni che si manifesta con affaticamento, perdita di pelo e pallore delle mucose.

Purtroppo, i furetti tendono ad essere particolarmente soggetti allo sviluppo di tumori di diverso tipo e non è ancora chiaro se ciò è dovuto a una predisposizione genetica o allo stile di vita: l’unica cosa che si può fare è sottoporre a controlli periodici il proprio furetto.

Foto Dat© Iuliia Lodia - Fotolia.com

Iperadrenocorticismo del furetto

La sterilizzazione del furetto può comportare l’insorgenza dell’iperadrenocorticismo, una malattia ormonale con sintomi come alopecia, dimagrimento, anemia, prurito e ingrossamento della vulva nella femmina o nel caso dei maschi della prostata
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI