I fumi di scarico delle auto confondono l'olfatto degli insetti impollinatori

Guida Guida

Secondo un recente studio i fumi di scarico delle automobili provocano disorientamento e confondono l'olfatto degli insetti impollinatori. 

Un nuovo studio dell'Università di Washington, pubblicato sulla rivista Science, rivela quanto i fumi di scarico di automobili e camion provochino problemi non solo all'uomo ma anche agli insetti impollinatori.

Questi odori che permeano l'aria influiscono in termini di tempo e fatica sull’attività degli insetti impegnati in un compito difficile come appunto quello dell’impollinazione.

In pratica è stato scoperto che sia i naturali odori vegetali sia le fonti umane di inquinamento riescono a nascondere il profumo dei fiori per l'impollinazione.

Si è notato, ad esempio, che la sfinge del tabacco (Manduca sexta) spende parecchie calorie per l'alimentazione da un fiore che equivalgono a quindici minuti di volo, dunque l'essere indotti in errore costa agli insetti energia e tempo. Jeffrey Riffell, uno dei biologi coinvolti nello studio spiega che la vegetazione locale può mascherare il profumo dei fiori perché le essenze di sottofondo attivano gli stessi canali olfattivi della sfinge.

La sfinge del tabacco è un lepidottero della famiglia Sphingidae diffuso in America Settentrionale, Centrale e Meridionale. Gli esemplari adulti di sfinge, il cui habitat è rappresentato da zone boschive, piantagioni e giardini coltivati, si nutrono, a partire dal tramonto, del nettare di varie specie floreali tra cui l’ipomoea bianca, la petunia e la saponaria.

Il biologo americano spiega inoltre che «le sostanze chimiche presenti in questi profumi sono simili a quelle emesse dai motori di scarico e abbiamo scoperto che concentrazioni di inquinanti equivalenti a quelle degli ambienti urbani possono diminuire la capacità degli impollinatori di trovare i fiori».

Secondo lo studio americano dunque i fumi di scarico dei contesti urbani non incidono solo sulle attività della sfinge del tabacco ma anche su quelle di calabroni o api.

Foto © luigipinna - Fotolia.com

Cos’è l’impollinazione

L'impollinazione, cioè è il trasporto di polline dalla parte maschile a quella femminile dell'apparato riproduttivo della stessa pianta o di piante diverse, rappresenta il principale meccanismo di riproduzione delle Gimnosperme e delle Angiosperme.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI