Come usare i premi per il cane

Guida Guida

Ecco come usare i premi alimentari durante il gioco o l'addestramento del cane per evitare di confonderlo in un momento così delicato.

Una volta scelto il premio più adatto per ricompensare il nostro cane quando si comporta bene non ci resta che capire come usarli al meglio in addestramento o quando vogliamo insegnargli un nuovo gioco.

La corretta corrispondenza nei modi e nei tempi tra compito svolto correttamente e premio è fondamentale per far capire al cane che è quello il comportamento che ci aspettiamo e che vogliamo ripeta al nostro ordine.

Ecco quindi i consigli per non sbagliare confondendo il nostro amico in un momento così delicato come l'apprendimento.
 

  • I premi vi serviranno in abbondanza durante primi giorni in cui introdurrete un nuovo esercizio: tenete la tasca piena di bocconcini che gli piacciono, senza perdere il conto di quanto avrà mangiato effettivamente a fine sessione.
  • Ogni volta che ripete bene l’esercizio premiatelo con un clicker (se lo state usando), un premio in cibo e lodatelo o accarezzatelo in abbondanza.
  • Dopo alcune settimane il vostro cane dovrebbe iniziare a comprendere la maggior parte delle istruzioni di base associate a ciascun gioco o esercizio e si potranno ridurre i premi in cibo a favore di tante coccole che non dovranno mai mancare in abbondanza.
  • Ricordate che i cani imparano più in fretta se le sessioni sono divertenti. Se volete che il vostro cane passi presto dal premio in cibo al premio in sole coccole dovete rendere i momenti di lavoro più piacevoli e giocosi possibile.
  • Non dimenticate la pazienza: cercate di non arrabbiarvi se inizialmente non capisce o non obbedisce, può darsi che occorrano diversi tentativi per avere successo nell'insegnare un nuovo ordine. Mostrarvi frustrati servirà solo a confondere il cane.
  • Non punitelo: è fondamentale non colpire il cane o sgridarIo in modo aggressivo. Azioni del genere creeranno sfiducia e possono anche scatenare l'aggressività o il nervosismo nei cani. Gridare di fatto corrisponde ad abbaiare per un cane.
  • Se certi giochi lo rendono frustrato o sovraeccitato, sceglietene di più tranquilli e con movimenti più lenti. Potrete riprenderli quando sarà più sereno.
  • E a fine sessione lasciate che si calmi con un premio da masticare a lungo.

 

photo credit: Radio Rover via photo pin cc

Evitate esercizi o giochi con il vostro cane sia quando è affamato sia subito dopo il pasto. Nel primo caso infatti potrebbe provare frustrazione o avere problemi di aggressività. Nel secondo potrebbe perdere parte del giusto interesse per i premi o rischiare la torsione dello stomaco, una condizione molto pericolosa e potenzialmente fatale.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI