Come fare una buona toelettatura al tuo cane

Guida Guida

Impara a fare una buona toelettatura al tuo cane: ne trarrà giovamento non solo la sua salute ma anche il vostro legame che si rafforzerà ancora di più. 

Un cane pulito è un cane sano, libero da eventuali infezioni causate da sporco e batteri, pelo intricato, disturbi dentali o infezioni alle orecchie.

Per eseguire una corretta toelettatura è importante procurarsi tutto l’occorrente per pulire occhi, orecchie e denti, per spuntare le unghie e per sistemare il pelo. E’ opportuno poi procurarsi una spazzola da massaggio per pettinare un cane dal pelo corto altrimenti una spazzola di metallo e un pettine a rastrello se il cane ha un pelo medio-lungo.

Prima di procedere con il lavaggio bisogna spazzolare il pelo per districare i nodi, rimuovere i peli morti e distribuire il sebo, in questo modo, una volta bagnato, il pelo sarà più gestibile: se il pelo dovesse presentarsi troppo ingarbugliato si può decidere per una tosatura onde evitare che i batteri non crescano sottopelle, causando infezioni.

Inizia a spazzolare il pelo incominciando dal collo senza dimenticare coda, pancia e zampe: una volta finito premia il tuo cane con un biscottino e procedi con la cura di occhi, denti, orecchie ed unghie.

Le orecchie dei cani se ben pulite non emanano cattivo odore per cui non è necessario rimuovere tutto il cerume: sarà sufficiente applicare la specifica soluzione detergente e passare un batuffolo di cotone pulito.

Per la pulizia degli occhi esistono salviettine igieniche specifiche che eliminano il muco in eccesso e le macchie lacrimali, altrimenti puoi passare un batuffolo di cotone imbevuto di acqua tiepida.

Per il taglio delle unghie del tuo amico a quattro zampe è bene affidarsi a toelettatori professionisti o al veterinario ma se te la senti puoi provare a spuntare 1,5 mm di unghia con un tagliaunghie apposito.

Lo stesso consiglio vale per la rimozione del tartaro e placca dai denti: per la cura ordinaria ti basterà usare un prodotto specifico o uno spray antimicrobico un paio di volte a settimana.

A questo punto fai entrare con delicatezza il cane nella vasca da bagno e passa acqua tiepida su tutto il pelo con la cornetta della doccia. Usa uno shampoo specifico per cani e insapona bene il pelo: se necessario fai due shampoo e poi risciacqua per bene finché non ci saranno più residui di schiuma nell’acqua.

Infine asciuga il cane tamponando il pelo con un asciugamano e poi passando il phon che deve però rimanere alla temperatura più bassa: ci metterai un po’ di tempo ma non correrai il rischio di far seccare la cute del cane.

Foto © Antonio Gravante - Fotolia.com

Shampoo negli occhi

Quando insaponi la testa del cane fai attenzione a non far scivolare lo shampoo negli occhi, nel naso e nelle orecchie o rischierai di provocare irritazioni al tuo pet.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI