Viaggiare con cani e gatti: come infondere calma ai nostri amici a 4 zampe

Guida Guida

Scopri tutto quello che c'è da sapere per viaggiare serenamente con il cane o il gatto. Dal viaggio in auto a quello in traghetto o sul treno o sull’aereo, ecco come puoi fare star calmo il tuo pet.

Viaggiare con il proprio amico a quattro zampe è una bellissima esperienza: si tratta di una scelta che rende felici sia i proprietari, che non devono affidare il proprio pet a qualche pensione, sia soprattutto i cani e i gatti che così non si sentono abbandonati per giorni o intere settimane.

Fortunatamente negli ultimi anni, grazie alle molte agevolazioni messe in atto da compagnia aeree, treni traghetti e strutture turistiche come hotel, spiagge e campeggi, portare con sé il proprio animale domestico è diventata una cosa normale.

Ma non sono tutte rose e fiori perché può accadere che il nostro amico a quattro zampe patisca molto qualsiasi trasferimento e potrebbe iniziare ad agitarsi non appena vede il trasportino.

Cosa occorre fare in questo caso?

Innanzitutto, qualche settimana prima della partenza, sarebbe opportuno recarsi dal veterinario di fiducia per un check–up completo dell’animale: in questa occasione si possono chiedere informazioni al medico sulle vaccinazioni da fare in vista di un viaggio all’estero o su eventuali antiparassitari da acquistare se si va in posti molto caldi.

Se poi il pet manifesta uno stato ansioso si dimostra particolarmente stressato durante una trasferta, più o meno lunga, si deve pensare di sottoporlo a una terapia per alleviare i sintomi di un possibile malessere. Infatti cani e gatti possono soffrire di mal d’auto oppure andare letteralmente in ansia se rinchiusi in un trasportino che viene messo nel bagagliaio dell’auto o, peggio ancora, in una stiva di un traghetto o di un aereo.

In questi casi può essere utile adottare alcuni rimedi proposti dalla linea Beaphar, come il collare No Stress che riduce i problemi comportamentali causati da situazioni di stress nei cani di tutte le razze ed età. Una volta che il collare viene indossato dal pet, inizia il rilascio graduale di valeriana e lavanda, piante note per le loro proprietà fitoterapeutiche e calmanti, e dopo circa un’ora dall’applicazione il cane inizia a tranquillizzarsi.

Invece di Beaphar No Stress Collare si possono anche somministrare al cane o al gatto ansioso e stressato per il viaggio le compresse, direttamente in bocca o aggiunte al cibo almeno un’ora e mezza prima di mettersi in marcia: il trattamento può essere ripetuto dopo un paio di ore per un massimo di tre volte al giorno.

Come il collare, anche Beaphar No Stress Compresse è un prodotto completamente naturale perché contiene una miscela di estratti di piante calmanti come il rosmarino, il tiglio, i fiori di luppolo e la melissa, che contribuiscono a calmare il pet, senza causare sonnolenza.

Infine bisogna tenere presente che se si deve affrontare un viaggio di diverse ore in auto è bene fare frequenti soste, almeno una ogni due ore, in modo che il pet possa sgranchirsi le zampe, fare i bisogni e dissetarsi con acqua fresca che deve sempre essere a portata di mano.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI