Scoperta la prima tartaruga marina biofluorescente

Guida Guida

E’ stata scoperta dal biologo David Gruber una meravigliosa tartaruga biofluorescente che si colora di rosso, verde e arancio. 

Se esposto alla luce, il suo carapace riflette i colori verde, rosso e arancio: si tratta di una straordinaria specie di tartaruga marina che vive al largo delle Isole Salomone, nell’Oceano Pacifico.

L’incredibile avvistamento è stato compiuto da David Gruber, biologo ed esploratore della City University di New York, che con una speciale macchina fotografica è riuscito a immortalare la rara tartaruga.

Secondo quanto riporta il National Geographic, già si sapeva dell’esistenza di coralli e altre creature biofluorescenti, ma in questo caso ci troveremmo di fronte al primo rettile in grado di emettere una luce e non semplicemente di rifletterla.

Infatti queste particolari tartarughe hanno la caratteristica di assorbire la luce UV e di emetterla a loro volta attraverso colori diversi ma, per ora, gli studiosi non hanno ancora capito che cosa provochi la biofluorescenza.

Alexander Gaos, direttore dell’Eastern Pacific Hawksbill Initiative, pur studiando da una vita le tartarughe, sostiene che mai nessuno ne aveva viste di questo genere

E' possibile ammirare questo straordinario animale solo per una manciata di secondi contenuti in un video. Dopo aver giocato con la luce per qualche istante, infatti, la tartaruga si è allontanata e i ricercatori hanno scelto di non seguirla, dato che si tratta di una delle specie più minacciate e protette al mondo.

Secondo David Gruber il rosso sulle tartarughe potrebbe essere causato dalle alghe che crescono sul loro guscio e probabilmente questo è un modo per nascondersi dai predatori.

Ora gli studiosi, oltre a capire come queste tartarughe riescono ad emettere luce da un punto di vista chimico, vogliono verificare se anche le tartarughe di altri habitat presentano queste caratteristiche.

Foto www.vanillamagazine.it

Biofluorescenza e bioluminescenza

La biofluorescenza non è da confondere con la bioluminescenza di alcuni animali, cioè la capacità di emettere una luce dall’interno del corpo o tramite dei batteri presenti su di loro.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI