Come sfruttare il Prezzemolo in cucina e non solo

Guida Guida

Il prezzemolo è tra le erbe aromatiche più conosciute e sfruttate fin dall'antichità. Ottimo in cucina e non solo

Il prezzemolo è una pianta che conosciamo tutti perchè è coltivata e utilizzata fin da tempi antichissimi sia come erba aromatica in cucina, sia per le sue proprietà terapeutiche.

Il prezzemolo è tossico per i gatti e deve essere consumato con cautela in gravidanza

Esistono due specie di prezzemolo, quello a foglie liscie e quello a foglie ricce. Il primo è di gran lunga il più diffuso ed è anche il più aromatico. Il secondo spesso viene utilizzato di preferenza per il suo effetto decorativo.

  • Il prezzemolo cresce senza particolari cure ad un clima temperato, con una buona esposizione al sole

Componenti:

Il prezzemolo contiene proteine, carboidrati, grassi, importanti quantità di minerali, tra cui il Selenio. Inoltre vitamine A, gruppo B, C, E, K, J, molti aminoacidi e flavonoidi.

In cucina:

Le foglie del prezzemolo si utilizzano sia fresche che essiccate, anche se, come tutte le erbe aromatiche, una volta essiccate perdono molte delle loro qualità.

Il prezzemolo si utilizza praticamente in qualsiasi ricetta tanto a crudo che in cottura per

  • carni
  • pesce
  • sughi
  • salse
  • condimenti
  • uova
  • frittate
  • insalate
  • verdure
  • brodo, zuppe e minestre

Altri utilizzi:

Grazie ai suoi componenti, il prezzemolo viene utilizzato in erboristeria, anche per uso curativo o come medicamento in particolare per:

  • le sue proprietà antiossidanti
  • curare anemia e stanchezza
  • le proprietà digestive
  • per le sue proprietà diuretiche
  • per migliorare la circolazione

A seconda del disturbo, si utilizzano le foglie fresche, l'olio essenziale o l'infuso.

Come coltivarlo e conservarlo:

Il prezzemolo si coltiva facilmente in vaso. Si semina all'inizio della primavera e la sua crescita è molto rapida. E' una pianta biennale che quindi farà i fiori nel secondo anno per poi morire. Le foglie fresche si utilizzano direttamente, eliminando la parte del gambo.

Per conservarlo

  • per conservare il prezzemolo fresco acquistato al mercato, per alcuni giorni, si può immergere in un vasetto trasparente pieno d'acqua, come si fa con i fiori, oppure avvolgere in uno scottex umido, chiudere in un contenitore e conservare in frigo.
  • Per conservarlo essiccato si cimano alcuni rami, si legano insieme alla base con un filo di cotone e si appendono in un luogo fresco e all'ombra a testa in giù. Una volta seccate le foglie si tritano e si possono conservare in un barattolo di vetro, chiuso, per circa un anno.
  • La maniera migliore di conservarne l'aroma è congelarlo. Dopo averlo lavato, si lascia asciugare su un panno pulito, si sbianchisce per 2 minuti a vapore e poi si introduce in un contenitore per congelatore e si surgela. Quando serve se ne preleva una dose e si aggiunge agli ingredienti in cottura.

Il prezzemolo sfregato sulle dita toglie i cattivi odori di cucina.

Prezzemolo profuma alito

Per eliminare il sapore dell'aglio in bocca, basta masticare una manciata di prezzemolo

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI