Come sfruttare il Rosmarino in cucina e non solo

Guida Guida

Il rosmarino è un'altra erba aromatica immancabile in cucina. Per le sue qualità terapeutiche il rosmarino si sfrutta molto anche fuori dalla cucina come erba medicinale.

Il rosmarino, è una delle erbe aromatiche che non può mancare in cucina e non solo, per il suo ricco aroma e le sue qualità terapeutiche.

Il rosmarino è una delle più antiche erbe aromatiche, utilizzate anche come erba medicinale

Tipico arbusto di tutta la zona del Mediterraneo, il rosmarino contiene un olio essenziale ricco di sostanze benefiche, che lo rendono anche particolarmente aromatico.

Componenti:

Contiene olii essenziali tra i quali pinene, borneolo, conforene, limonene, flavonoidi, acidi fenolici, tannini, canfora, acido rosmarinico, triterpeni.

In cucina:

Il rosmarino si utilizza sia fresco che essiccato, anche se, come tutte le erbe aromatiche, una volta essiccato perde molte delle sue qualità aromatiche. Il rosmarino si utilizza per aromatizzare

  • carni
  • pesce
  • salse
  • condimenti
  • patate
  • pizze e torte salate
  • zuppe e minestre
  • infusi e tisane

Altri utilizzi:

Grazie ai suoi componenti, il rosmarino viene utilizzato in erboristeria, per uso curativo e aromatico o come medicamento in particolare per:

  • le sue proprietà antiossidanti
  • curare reumatismi, contusioni e dolori articolari
  • le sue proprietà disintossicanti
  • curare i disturbi gastrici e intestinali
  • curare la stanchezza cronica
  • migliorare la circolazione
  • le sue proprietà stimolanti e rilassanti
  • come ingrediente di prodotti di bellezza
  • come deodorante naturale

A seconda dei casi, si utilizzano le foglie fresche, l'olio essenziale o l'infuso.

Come coltivarlo e conservarlo:

Il rosmarino è una pianta perenne e  si coltiva facilmente in vaso. Nel periodo primavera-estate produce dei fiori violetti e questo è anche il periodo in cui si possono raccogliere i rametti per conservarli con l'aroma piu' intenso. Le foglie fresche si utilizzano direttamente, eliminando la parte legnosa. Per conservarlo

  • Per conservare il rosmarino essiccato si cimano alcuni rami, si legano insieme alla base con un filo di cotone e si appendono in un luogo fresco e all'ombra a testa in giu'. Una volta seccate le foglie si tritano e si possono conservare in un barattolo di vetro, chiuso, per circa un anno.
Energia dal rosmarino

Per un bagno energetico, versate su una spugna alcune gocce di  olio essenziale di rosmarino e massaggiate tutto il corpo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI